L’oggetto più costoso mai realizzato dall’umanità galleggia 248 miglia al di sopra della Terra: è la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Costata 100 miliardi di dollari, ospita sei astronauti in un modulo di tubi pressurizzati grande una volta e mezzo un jet 747.

Ci sono molte probabilità che sia noi che voi non saremo mai così fortunati da poter visitare l’ISS. E le fotografie tipiche non sono in grado di trasmettere e comunicare la realtà della vita che si svolge all’interno di quello spazio stretto nel bel mezzo dello spazio. Ma grazie all’ultimo progetto di Google Maps Street View, possiamo visitarlo attraverso i nostri browser in quello che Google ha chiamato Outer Space View (vista dello spazio esterno).

Vedere dove starà Paolo Nespoli nei prossimi mesi

Proprio in questi giorni il nostro astronauta Paolo Nespoli ha raggiunto la stazione spaziale per la terza volta. Possimo così esplorare quella che sarà la sua “casa” nei prossimi mesi.

L’attracco di Paolo Nespoli alla ISS

Stazione Spaziale Internazionale ISS

Stazione spaziale internazionale interno con vista

Proprio come accade con Street View, si può semplicemente toccare dove si desidera andare. Diciamo però che l’effetto funziona meglio nello spazio e l’approccio Street View funziona straordinariamente bene con ISS. Nel fruire di questa esperienza vi sentirete come un astronauta che si lancia attraverso le aperture delle porte a gravità zero, apprezzando un architettura paradossale e un ambiente esplorato soltanto cinematograficamente.

Sulla ISS nemmeno un cm sprecato

L’ISS è sicuramente uno spazio accogliente, con aree residenziali che ricordano armadi in peluche e un bagno con una tenda da doccia che fa da porta. Ma non c’è superficie che non sia utilizzato. Spesso non c’è nessun soffitto o pavimento, e ci si perderà nel continuum di pulsanti, fili e porte da esplorare.

Stazione Spaziale Internazionale ISS

Come ha fatto Google a creare la Google Maps della ISS

Per celebrare il nuovo progetto, Google ha prodotto un video della durata di 18 minuti, ma non si tratta solo di una pubblicità, si tratta piuttosto di un promemoria in cui si ricorda che, sebbene lo strumento possa sembrare semplice, una produzione come questa possa ancora richiedere mesi e mesi di pianificazione.

Le vetture Street View non vanno nello spazio, ovviamente, e tutti i materiali dovevano essere prontamente resi disponibili sull’ISS. Il team di Google Street View ha sviluppato una speciale metodologia attraverso un modello ISS in scala 1:1, con input forniti proprio da parte degli astronauti della NASA. Senza che occorressero treppiedi o bracci per stabilizzare l’inquadratura a 360 gradi, il team ha creato un approccio per il film stile Street-View.

E, di conseguenza, tutti possiamo tutti fare un giro su ISS.

ISS: visita la Stazione Spaziale Internazionale con Google Maps ultima modifica: 2017-07-29T09:37:26+00:00 da Web Digitalic
Depositphotos 2017 May

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!