Stop&Shop, le auto a guida autonoma portano il negozio in tutta Boston

Stop&Shop introduce gli stand alimentari che raggiungono i clienti su veicoli autonomi a Boston, saranno disponibili in primavera.

Stop&Shop introduce gli stand alimentari che raggiungono i clienti su veicoli autonomi a Boston, saranno disponibili in primavera.
Un nuovo modo di pensare ai robot per le consegne alimentari. Stop&Shop vuole che i veicoli robotici portino un pezzo del negozio fino alla vostra porta. L’azienda sta lanciando nell’area metropolitana di Boston i veicoli autonomi di generi alimentari. Permetteranno di acquistare prodotti, pasti e “articoli di prima necessità” (come pane e uova) appena fuori casa.

Come fare la spesa da un’auto smart Stop&Shop

Bisognerà fermare una delle auto prodotte da Robomart attraverso un’app mobile. Cisognerà sbloccare il veicolo quando arriva e scegliere il cibo che si desidera acquistare. Una combinazione di visione artificiale e tag RFID contrassegnerà automaticamente i vostri acquisti. Non è Amazon Go su ruote, ma ci si avvicina.
Il servizio previsto per Boston sarà pronto in primavera come parte di una collaborazione con Robomart. Stop&Shop non ha ancora comunicato quanto potrebbe costare il servizio.

Auto a guida autonoma, è questo il futuro del food delivery?

Per alcuni questo approccio potrebbe essere più pratico della semplice consegna a domicilio. Invece di dover effettuare un acquisto prima ancora che il veicolo sia uscito dal negozio, è possibile fare le proprie scelte (anche se da una selezione ristretta) senza dover uscire di casa. Naturalmente, questo è utile anche per i negozi di alimentari. Oltre a fornire una forma extra di entrate, potrebbe ampliare la portata di un negozio per servire persone che non possono realisticamente spostarsi, sia per problemi di tempo, di disabilità o semplicemente per mancanza di un’auto personale.

stop&shop


Stop&Shop, le auto a guida autonoma portano il negozio in tutta Boston - Ultima modifica: 2019-01-18T12:02:11+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!