È l’alternativa a Facebook del 2018, un social network simile a Facebook e nato anche lui ad Harvard: Hellofriend ed è la scommessa di due fratelli americani che promette di rivoluzionare il mondo dei social media e di garantire una reale alternativa a Facebook.

Alternativa a Facebook Hellofriend

Hellofriend: l’ alternativa a Facebook nata ad Harvard

Hellofriend, l’alternativa Facebook

Oggi c’è più spazio per social simili a Facebook, complici le difficoltà di Facebook, fra infiltrazioni politiche dalla Russia, problemi con gli hacker,  e il caso dei dati venduti di Cambridge Analytica, Hellofriend mira a diventare l’alternativa più “salutare” e meno compromessa dell’invenzione di Mark Zuckerberg. Non si tratta della prima volta che qualcuno prova creare un social simili a Facebook per sfidare la grande F, ma fino ad adesso il potere e la diffusione del social network per eccellenza avevano fermato gli sviluppi di altre piattaforme.

Grazie all’appoggio dell’incubatore per startup di Harvard e ad una campagna marketing moderna e invitante, Hellofriend (https://joinhellofriend.com/)  potrebbe riuscire a scalfire il monopolio di Zuckerberg.

Oltre a Facebook cosa c’è

Negli ultimi tempi Facebook ha provato a porre rimedio agli errori del passato, ammessi anche dal proprio fondatore in una recente intervista. L’azienda di Zuckerberg ha dichiarato che gli utenti avrebbero visto più aggiornamenti di amici e famigliari e meno post da parte di editori e brand grazie a un cambiamento negli algoritmi che regolano il newsfeed. La mossa aveva lo scopo di incoraggiare le persone a connettersi con gli amici e visualizzare notizie positive e in qualche modo anche fermare sul nascere le alternative a Facebook.

La verità però è che Facebook mira a guadagnare e la presenza di messaggi pubblicitari è parte vitale del successo della piattaforma. Per far funzionare il modello di business di Facebook infatti, gli utenti sono indirizzati alla pubblicità. Invece gli inventori di Hellofriend, l’alternativa più credibile a Facebook, ovvero i fratelli Shaban e Salman Habib, puntano a creare interazioni nella vita reale fra gli iscritti e promettono di non avere interesse nei dati degli utenti che non saranno venduti né rivelati a terze parti.

Alternativa a Facebook 2018

“L’obiettivo era creare una piattaforma di social network che fosse moralmente corretta – ha detto Salman Habib – volevamo creare un’applicazione che si concentrasse sul vero significato della socializzazione: collegare le persone nella vita reale. Harvard ha recentemente pubblicato uno studio che mostra come uno dei motivi per cui le persone sono depresse è dovuto all’uso eccessivo dei social media. Oggigiorno ci sembra di aver raggiunto il punto in cui le persone hanno bisogno di ricominciare a interagire nel mondo reale”.

Hellofriend, che verrà lanciato a breve, sfrutterà i bitcoin per guadagnare.

Come funziona Hellofriend l’alternativa a Facebook

Ecco come funziona: su HelloFriend gli utenti si connetteranno con amici vecchi e nuovi e costruiranno reti comunicando tra loro proprio come su qualsiasi sito social. Ma il vero motore di HelloFriend risiede nel modo in cui gli iscritti saranno in grado di utilizzare le loro reti per trovare, organizzare e monetizzare eventi nella vita reale.
Queste attività potrebbero essere semplici come una festa in casa o una piccola riunione, ma potrebbero anche includere viaggi, lezioni, partite di sport o altro ancora.
HelloFriend offre un sistema di incentivi per premiare la partecipazione sulla piattaforma strutturato in due modi: innanzitutto, quando gli utenti si uniscono alla rete oppure trovano nuovi amici e partecipano alle attività guadagnano dei cosiddetti crediti Connect, una criptovaluta creata appositamente per questa piattaforma.
Ciò garantisce che ogni singolo utente mantenga un elevato livello di coinvolgimento con il sito. In secondo luogo, quando un utente pianifica un’attività, tutti i membri che intendono partecipare contribuiranno con dei crediti.
Questi bitcoin speciali potranno essere convertiti in dollari o altre valute. Ciò riduce l’onere economico dell’hosting e incoraggia più attività quotidiane offline.
Con queste innovazioni e una filosofia meno dominante, Hellofriend proverà a intaccare l’impero di Facebook e a far rivalutare i social network.

Andrea Indiano – Corrispondente dagli USA

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!