Facebook sviluppa  una rete di satelliti, chiamata Athena, per portare il collegamento internet anche nei luoghi dove la banda larga è rara (se non praticamente assente), ricorrendo a dei piccoli satelliti lanciati in orbita per realizzare un network satellitare. È l’ultimo, affascinante progetto sul quale sta lavorando Facebook. Per connettere tutto il mondo.

Facebook satelliti Athena

Dal drone Aquila al satellite Athena

Dopo la fine dell’innovativo programma “Aquila”, mirato ad offrire connettività internet nei paesi privi di copertura mediante l’uso di speciali droni volanti alimentati grazie all’energia solare, il social network di Mark Zuckerberg – secondo alcuni documenti della Federal Communications Commission scoperti dalla stampa specializzata – ha deciso di riprovarci.

 

Che cos’è Facebook Athena

Facebook Athena è il nuovo progetto (dal nome provvisorio, va ricordato) per la diffusione di internet attraverso satelliti capaci di orbitare nella cosiddetta “orbita terrestre bassa”, ad una altitudine che può variare tra i 160 e i 2.000 chilometri. Con quale risultato finale? Portare la rete nelle regioni meno fortunate del mondo, povere e remote, dove non è disponibile un tradizionale accesso a banda larga.

Le dichiarazioni di Facebook sul progetto satellitare

“Anche se al momento non abbiamo nulla da condividere su questo specifico progetto, riteniamo che la tecnologia satellitare giocherà un ruolo rilevante nello sviluppo delle infrastrutture di banda larga di prossima generazione, rendendo possibile l’approdo della banda larga in aree rurali dove la connettività della rete è carente o inesistente”. Così in un comunicato l’ufficio stampa di Facebook, che di fatto riconosce l’esistenza del progetto Athena.

Satelliti Athena, quali sono i limiti

Seppure è ancora in fase di ricerca, il progetto non è esente da ostacoli “pratici” per la sua realizzazione. Uno su tutti: satelliti dalle dimensioni tanto ridotte, che orbitano così vicini alla Terra, necessitando di una rete decisamente fitta. Che cosa significa? Potrebbero occorre centinaia – se non migliaia – di satelliti per assicurare una connessone stabile e abbastanza veloce.

Internet viaggerà sul satellite

Un rapporto di settembre 2017 riporta che, oltre la metà del pianeta, non dispone di un accesso alla rete. Il solo modo per fornire connettività a banda larga? Quello di ricorrere a speciali satelliti in grado di offrire una connessione alla rete per gli utenti che risiedono in queste aree.

Facebook costruisce una rete di satelliti per connettere il mondo: Athena ultima modifica: 2018-07-24T07:03:02+00:00 da Massimo Canorro
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!