Gli adolescenti abbandonano Facebook : un sondaggio del Pew Research Center sui teenager e i modi in cui usano la tecnologia, hai rivelato che gli adolescenti abbandonano in gran parte Facebook per le alternative visivamente più stimolanti di Snapchat, YouTube e Instagram.

Fino a poco tempo fa, Facebook dominava il panorama dei social media tra i giovani americani – ma non è più la piattaforma online più popolare tra gli adolescenti. Oggi, circa la metà (51%) degli adolescenti statunitensi tra i 13 ei 17 anni afferma di utilizzare Facebook, molti meno rispetto a quelli che utilizzano YouTube, Instagram o Snapchat.

Gli adolescenti abbandonano Facebook

Gli adolescenti abbandonano Facebook: lo usa solo il 51% negli USA

Adolescenti sempre connessi

Quasi la metà ha dichiarato di essere online “quasi costantemente”, ma anche hanno dei dubbi e non sanno fino a che punto i Social siano un bene o un male.

Gli adolescenti abbandonano Facebook, dal 2015 ad oggi

Dal primo sondaggio di Pew del 2015, le cose sono molto cambiate. Ciò che ha guidato i cambiamenti più significativi sembra essere l’ubiquità e la potenza degli smartphone, che il 95% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare. Sono meno, soprattutto tra le famiglie a basso reddito, quelli che hanno laptop e desktop.

Questa generazione nativa mobile ha optato per i contenuti e le app dei dispositivi mobili, il che significa una scelta per contenuti visivi e facilmente sfogliabile. Queste infatti sono le caratteristiche delle 3 app più utilizzate dai giovani: YouTube occupa il primo posto con l’85% degli adolescenti che la utilizza, poi Instagram al 72% e Snapchat al 69%. Facebook, al 51 percento, è ben lontano dal 71 percento che lo utilizzava nel 2015, quando era di gran lunga in testa alla classifica.

I social più utilizzati dagli adolescenti

Quando si tratta di dire quale di queste piattaforme online i teenager usano di più, circa un terzo afferma di usare di più Snapchat (35%) o YouTube (32%), mentre il 15% dice che è Instagram il social che visitano di più. In confronto, il 10% degli adolescenti afferma che Facebook è la loro piattaforma online più utilizzata, e ancor meno citano Twitter, Reddit o Tumblr come il sito che visitano più spesso.

Pew sottolinea che poiché YouTube non era stato incluso nel sondaggio del 2015, in senso stretto non ci sono dati che indicano specificamente che YouTube abbia superato la popolarità di Facebook – potrebbe, per quanto ne sappiamo, essere sempre stato più popolare. Le tendenze però sono chiare e dimostrate da altri dati sull’utilizzo.

Perché gli adolescenti abbandonano Facebook

Cosa potrebbe spiegare perché gli adolescenti abbandonano Facebook? Non è necessario l’ultimo e migliore hardware per eseguire le prime tre app della classifica, né (necessariamente) un piano dati costoso. Senza dubbio Facebook sarà interessato a scoprirlo , anche se probabilmente lo sa già visto che sta lavorando a diverse iniziative per gli adolescenti.

Il 45% degli adolescenti ha dichiarato di essere “online costantemente”. Gli adolescenti non guardano letteralmente i loro telefoni tutto il giorno (per quanto possa sembrare così) ma loro – e anche gli adulti – controllano ogni secondo o due i messaggi, le notifiche oppure si mettono a cercare qualcosa online.

Facebook : 10 consigli per gli adolescenti

I social media sono un bene o un male per gli adolescenti?

Alla domanda se i social media abbiano avuto un effetto positivo o negativo su di loro, gli adolescenti si sono divisi. I social sono apprezzati perché consentono di restare in contatto con amici e familiari, trovare notizie e informazioni e incontrare nuove persone. Ma hanno criticato il loro uso per il bullismo e i pettegolezzi, il loro effetto discutibile sui rapporti personali e il fatto che distraggono dalla vita reale.

 

Gli adolescenti che giudicano i social positivamente

Circa il 40% di questi intervistati ha affermato che i social media hanno avuto un impatto positivo perché li aiutano a rimanere in contatto e a interagire con gli altri.

” I social media possono far sentire le persone della mia età meno sole o sole. Creano uno spazio in cui puoi interagire con le persone “.

“Siamo in grado di connetterci più facilmente con persone provenienti da luoghi diversi e siamo più propensi a chiedere aiuto attraverso i social media che possono anche salvare le persone”.

“Hanno dato a molti ragazzi della mia età uno sfogo per esprimere le proprie opinioni ed emozioni e connettersi con persone che si sentono allo stesso modo”.

Altri in questo gruppo citano il maggiore accesso a notizie e informazioni che i social media consentono (16%)

“Mia madre ha dovuto fare un giro in biblioteca per avere tutto ciò che io ho sempre a portata di mano”.

“[I social media] ci permettono di comunicare liberamente e vedere cosa stanno facendo gli altri. Ci danno una voce che può raggiungere molte persone. ”

Gli adolescenti che giudicano i social negativamente

il 17% degli intervistati ritiene che queste piattaforme danneggino le relazioni e portino a interazioni umane meno significative. Altri pensano che i social media distorcano la realtà e offrano agli adolescenti una visione irrealistica della vita di altre persone (15%).
“[Gli adolescenti] preferiscono andare su sui social invece di fare i compiti, ed è così facile farlo. È solo una grande distrazione”.

“Le persone possono dire quello che vogliono grazie all’anonimato e penso questo che abbia un impatto negativo”.

“Dà alle persone un pubblico più ampio per diffondere e insegnare l’odio e sminuirsi a vicenda”.

“Rendono più difficile per le persone socializzare nella vita reale, perché si abituano a non interagire con le persone reali”.

 

Statistiche social network 2018: tutti i dati sugli utenti Italia e mondo

 

I giovani stanno abbandonando Facebook, sul serio

 

Instagram e Snapchat sotto accusa: “danneggiano i giovani”

 

 

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!