Quelle pubblicità stranamente pertinenti sulla tua cronologia non sono solo una coincidenza, il tuo telefono ti ascolta e sente tutto ciò che dici.

Il tuo telefono ascolta le tue conversazioni

Ti è mai capitato? Sei al bar e parli di un tuo interesse di nicchia e poi una delle tue app di uso quotidiano ti mostra le pubblicità esattamente relativa a quello di cui stavi parlando.

Potresti essere indotto a pensare di essere un po’ paranoico e magari hai inavvertitamente cliccato su qualche link.

Si è, invece, adesso scoperto che non sei paranoico: il tuo telefono ti ascolta effettivamente e Sam Nichols di Vice ha avuto modo di approfondire la questione.

Il telefono ti ascolta per riconoscere le parole chiave

Secondo il dottor Peter Henway, consulente senior per la sicurezza dell’azienda di cybersecurity Asterix, il telefono è sempre in ascolto. Tecnicamente, il telefono registra solo ciò che viene detto quando pronunci parole di attivazione come “Hey Siri” o “Okay Google” ma, poiché deve poter sentire le parole chiave, è sempre in ascolto.

Per aiutare a elaborare le richieste e comprendere quelle parole chiave, il telefono ti ascolta ed elabora ciò che dici sul dispositivo, invece che tramite il cloud. È possibile accedere a questi dati integrati da qualsiasi applicazione di terzi sul telefono con le autorizzazioni adeguate, ad esempio le app Facebook, Twitter e Snapchat. Dipende poi totalmente da queste app se intendono utilizzare i dati o meno e per cosa vogliono usarli.

“Di tanto in tanto, frammenti di audio tornano sui server [di altre app come Facebook] ma non c’è alcuna comprensione ufficiale di quali siano i trigger”, ha spiegato Henway . “Sia che si tratti di tempistiche specifiche o di localizzazioni o di utilizzo di determinate funzioni, [alcune app] stanno sicuramente estrapolando le autorizzazioni del microfono e utilizzandole periodicamente”.

Facebook sotto accusa, ascoltava le telefonate

Vale la pena di sottolineare che Facebook, come altre società simili, negano in modo assoluto di ascoltare le nostre conversazioni, eppure sembra che tocchi di tanto in tanto argomenti che arrivano solo da conversazioni verbali nella vita reale.

“le applicazioni inviano questi dati in forma crittografata”, continua Henway, “quindi è molto difficile definire il trigger esatto”.

Henway spiega anche che potrebbero essere migliaia di parole chiave per ogni app in quanto le informazioni sono criptate e quindi difficili da districare.

“Visto che Google è chiara  a questo proposito, darei per scontato che altre società stiano facendo lo stesso”, commenta. “Davvero, non c’è ragione per cui non dovrebbero. È logico dal punto di vista del marketing e i loro accordi con gli utenti finali e la legge lo consentono entrambi, quindi suppongo che lo stiano facendo, ma non c’è modo di esserne sicuri”.

Se il telefono ti ascolta i dati personali sono al sicuro?

Questo è il problema, non c’è davvero modo di essere sicuri di quello che sta succedendo. Ma questo è necessariamente un motivo di preoccupazione? Con le regole GDPR ora attive in tutta Europa, vale la pena chiedersi se tali azioni violino questi nuovi regolamenti. Tuttavia, è probabile che gli inserzionisti non abbiano assolutamente accesso ai dati e aziende come Facebook non venderebbero i dati, ma semplicemente li userebbero per indirizzare gli annunci ai mercati chiave che gli inserzionisti richiedono.

Henway sostiene che, mentre è certamente snervante vedere la pubblicità cambiare in modo così drastico in base a quello che hai detto, non è affatto diverso dalle aziende che utilizzano la nostra cronologia di navigazione web per indirizzare gli annunci.

Facebook, nel frattempo, ha sostenuto di non utilizzare il microfono dei dispositivi per il targeting delle inserzioni.

telefono ti ascolta

Il telefono ti ascolta, sul serio anche quando pensi che sia in standby

 

Facebook sotto accusa: ascoltava le nostre telefonate

 

Facebook: l’addio dei fondatori di WhatsApp per disaccordo su privacy

 

Il tuo telefono ti ascolta davvero, non sei paranoico ultima modifica: 2018-06-12T07:03:49+00:00 da Web Digitalic
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!