Digitalic n. 85: Mobile Odyssey

Abbiamo creato la tecnologia mobile per portare questi dispositivi con noi, in realtà sono loro che ci hanno trasportato in un viaggio inaspettato, in cui abbiamo scoperto nuovi mondi, alcuni bellissimi, altri meno, ma i dispositivi che abbiamo inventato ci hanno sicuramente regalato conoscenze e abilità che non pensavamo di avere. La nostra Odissea nella tecnologia È la nostra personale Odissea, quella che viviamo ogni giorno con smartphone, tablet e notebook, ma bisogna guardare a questo...

Digitalic n. 84 maggio: Social, marketing e Communication

Non si impara che dai propri errori. Ogni strategia di successo è la somma degli sbagli che si sono commessi e di come li si è superati. Tutti commettono errori, falliscono (almeno in parte), ogni vittoria ha le fondamenta negli sbagli del passato, la differenza sta solo nel come vengono riparati. Soprattutto quando parliamo di marketing, di comunicazione, di social, ogni strategia è affetta da pecche, cantonate, imprecisioni ma è proprio su questi difetti che bisogna puntare, senza...

Digitalic n. 83, Uomini nel Cloud

l cloud è cresciuto, non è più un ragazzino impertinente che porta scompiglio nelle ordinate strutture delle imprese, oggi è un giovane pieno di energie, in grado di guidare la trasformazione digitale. Una volta era considerato una sorta di hard discount della tecnologia, un posto dove acquistare server e storage a prezzi stracciati, oggi è l’ambiente da cui si generano le più grandi innovazioni per le applicazioni (aziendali e non). Siamo tutti uomini del cloud Se ci pensate siamo tutti nel...

Digitalic n. 82: Big Data

C’è qualcosa di rassicurante nei dati, guardarli e prendere una decisione sulla base di quello che dicono sembra meno pesante, si sente meno la responsabilità, “se lo dicono i dati” si pensa, non posso fare diversamente. I dati sono seducenti, come il profumo di qualcosa di familiare; sembrano innocui, come una merendina per la scuola. Ci si culla nel loro abbraccio rassicurante, e ci si sente un po’ più deresponsabilizzati. Ma questo è l’errore più pericoloso che si possa commettere, anche...

Digitalic n. 81 Digital Transformation. La farfalla del nuovo mondo digitale

Sui vecchi computer c’era un tasto, il “turbo”, consentiva l’overclock istantaneo del processore e dava maggiore potenza al pc. Parliamo della remota epoca del chip Pentium (ve lo ricordate vero?). Molti dei dirigenti di impresa si sono formati in quel periodo, quando c’era il tasto turbo. Forse molti ancora pensano che questo bottone esista e ci sia anche nel ponte di comando delle aziende. Se gli affari stagnano si preme il bottone magico, si aggiunge una qualche tecnologia e oplà tutto...

Digitalic n.80, La firma del Cyber Crime

La nostra copertina è stata hackerata, ha subito un defacing si sarebbe detto qualche anno fa, ovvero un hacker entrava nel sito di un’azienda, magari un brand famoso e “deturpava” la home page del sito inserendo coniglietti rosa, o anche qualcosa di peggio. Il dafacing non esiste più, se le nonne parlassero di cyber security direbbero “non ci sono più gli hacker di una volta” e in effetti è così. Lo spirito dell’Hacker L’hacker viveva sul filo di lama tra l’essere un Robin Hood (che se...

Digitalic n. 79 / L’oceano dell’IoT

Se pensate che l’IoT sia fatta di cose, vi sbagliate. Dietro ad ogni sensore c’è la vita, quella di una persona, di un gruppo, di una comunità. “Le cose” dell’IoT non sono realtà inanimate, ma soggetti vivi. L’ IoT misura la vita I sensori misurano attività umane, le pulsazioni di un cuore ad esempio, ma anche i viaggi. Tracciano gli spostamenti di una vasta popolazione di squali bianchi, così come la velocità delle automobili sulle strade del mondo. Insomma, a ciascun sensore è...

Digitalic n. 78 – Intelligenza collaborativa

Sono due gli elementi che stanno cambiando profondamente il modo di lavorare delle persone: i dati e la collaborazione digitale. Nessun lavoro, progetto o esperimento inizia senza una ricerca di dati, interni all’azienda o esterni, e nessuna attività viene ormai portata a termine senza l’intervento di altre persone che collaborano alla definizione finale di quello che stiamo producendo; e questa interazione avviene quasi sempre attraverso piattaforme digitali. Proprio questi due elementi sono...

Digitalic n. 77 – Guida all’innovazione italiana

Il patchwork italiano per l’innovazione L’innovazione è un mosaico, fatto di tante tessere diverse, il risultato completo si vede solo se ogni pezzo va al suo posto, è un disegno corale fatto da persone, imprese, infrastrutture e Stato. Se ognuno fa bene la sua parte nasce un ambiente che stimola l’innovazione, altrimenti è solo una bozza, con qualche tessera magari bellissima, qualche persona e qualche impresa di successo, ma dove manca un disegno generale. Nessuno innova da solo, o meglio...

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!