StemDrop, come funziona il servizio TikTok per i talenti musicali

StemDrop di TikTok è un incubatore per nuovi talenti, artisti e creativi. Offrirà a musicisti e cantanti da tutto il mondo l’opportunità di collaborare con alcuni tra i migliori produttori

StemDrop è la nuova funzionalità di TikTok  che fornirà agli utenti l’opportunità di remixare una canzone e crearne la propria versione. L’app prediletta dalla Generazione Z si lega sempre più al mercato musicale e spinge gli utenti a mettere in mostra il proprio talento. StemDrop è un progetto promosso da TikTok insieme alle aziende Syco, Samsung, Universal Music Group e Republic Records in collaborazione con uno dei più celebri team di autori guidato dal producer Max Martin. Dopo che alcuni iscritti hanno lanciato la propria carriera da cantanti di successo partendo dal proprio profilo, il social network vuole allargare la possibilità anche agli altri giovani appassionati di melodie.

tiktok stemdrop

StemDrop TikTok Come funziona

Con StemDrop gli utenti avranno accesso da subito agli “stem” (le singole componenti della canzone come batteria, basso, voce, ecc.) tramite la pagina dedicata a StemDrop nell’app e potranno creare, registrare e condividere le proprie personali versioni. In pratica, TikTok mette a disposizione un programma per mixare da sfruttare per gli appassionati. Il primo brano disponibile sarà il nuovo singolo del dj Max Martin dal titolo Red Lights. Tramite il profilo StemDrop (@stemdrop) la community potrà inoltre seguire le nuove versioni di Red Lights provenienti da tutto il mondo e selezionate ogni settimana dai team di autori scelti da TikTok e Universal Music Group. Il produttore svedese Martin può vantare nella sua carriera la scrittura di brani per artisti famosi come Britney Spears, Backstreet Boys, Katy Perry e Pink. Fra i suoi ultimi successi anche la canzone Supermodel degli italiani Måneskin.

tiktok stemdrop

StemDrop con Samsung

Samsung supporterà il programma con innovazioni di prodotto aperte a tutti e inclusive. Il Mixer musicale StemDrop, prodotto da Samsung ma accessibile a chiunque, offre ai creator la possibilità di produrre la propria versione unica del brano. Rallentare parti della melodia, velocizzarla, eseguire il testo a cappella: i creator potranno personalizzare a piacere ogni aspetto della composizione. “I nostri progressi nel settore dei dispositivi pieghevoli stanno cambiando il modo in cui utilizziamo i dispositivi mobili come strumento per eccellenza, sia per la produttività che per l’espressione personale. Siamo estremamente entusiasti di consolidare il nostro ruolo in continua evoluzione nell’industria musicale e di continuare a essere leader nell’innovazione tecnologica” ha detto a proposito della partnership con TikTok Benjamin Braun, Chief Marketing Officer di Samsung Europe.

StemDrop Remix e royalties

In passato gli artisti erano molto protettivi nei confronti della loro musica e i remix non autorizzati, venivano ostacolati. Il mercato musicale oggi è cambiato e Stemdrop di TikTok ne è l’ennesima prova: offre agli artisti maggiori possibilità per i diritti d’autore, poiché alcuni utenti potrebbero desiderare la canzone senza la voce o semplicemente utilizzare un loop o un’unica traccia nei loro video. Poiché gli artisti vengono pagati in base al numero di video su cui viene utilizzata la loro musica (invece di quante visualizzazioni ottengono i loro video), questo offre maggiori opportunità di guadagno. Dopo il singolo Red Lights ci saranno altre canzoni ufficiali messe a disposizione da TikTok e toccherà alla comunità musicale rilasciare i singoli rivisitati oppure dei remix da classifica. Sicuramente, i tanti cantanti famosi che ora hanno un profilo ufficiale sulla piattaforma testeranno la nuova funzione.


StemDrop, come funziona il servizio TikTok per i talenti musicali - Ultima modifica: 2022-11-20T08:50:51+00:00 da Andrea Indiano

Giornalista con la passione per il cinema e le innovazioni, attento alle tematiche ambientali, ha vissuto per anni a Los Angeles da dove ha collaborato con diverse testate italiane. Ha studiato a Venezia e in Giappone, autore dei libri "Hollywood Noir" e "Settology".

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!