Le donne italiane più influenti nel digitale e nell’innovazione: Digiwomen 2021

Le 15 donne italiane più influenti nella tecnologia, nell’innovazione nel digitale.Le storie di persone che si sono distinte per capacità e competenza nel competitivo mondo dell’innovazione, della comunicazione digitale e della scienza. Una fonte d’ispirazione, non solo per l’universo femminile.

Sono le 15 donne italiane più influenti: Scienziate, giornaliste, influencer, attiviste, imprenditrici, come ogni anno vi proponiamo la nostra lista delle 15 donne italiane più influenti nel digitale e nella tecnologia. Un elenco che, come sempre non ha la presunzione di essere né una classifica, né un premio, né un censimento. In un contesto così difficile come quello vissuto a causa dell’emergenza sanitaria, che tanto ha pesato soprattutto sulle donne nell’ultimo anno e mezzo, vi raccontiamo le storie di alcune di loro che ci hanno colpito per la loro determinazione, la loro passione e la visionarietà delle loro idee, perché possano essere di esempio e ispirazione ogni giorno per altre donne e uomini, per tutti.
La lista è stata compilata considerando i nomi segnalati dagli utenti e dalle Digiwomen 2020; la redazione di Digitalic ha poi scelto le 15 finaliste.
Ecco, in ordine alfabetico, le 15 #Digiwomen 2021 di Digitalic.

Da oggi potete votare chi secondo voi merita di essere eletta la donna italiana più influente nel digitale, tecnologia e innovazione. A dicembre pubblicheremo i risultati della votazione, scoprendo il nome della Digiwomen 2021. Il modulo per la votazione è alla fine di questo articolo.

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale. Digiwomen 2021

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale. Digiwomen 2021

 

VIVIANA ACQUAVIVA

Donne Più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva

Donne Più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva

Astrofisica e professore Associato presso CUNY
42 anni
Twitter @AstroVivi

Un’astrofisica con la passione per i numeri e la Data Science: così si definisce Viviana Acquaviva, professore associato presso il dipartimento di fisica del Cuny Nyc College of Technology e del Cuny Graduate Center, dove tiene corsi di astrofisica e machine learning. Proprio all’incontro tra questi due ambiti sta dedicando la sua ricerca che sarà convogliata in un manuale di prossima pubblicazione per la casa editrice della Princeton University. Già riconosciuta nel 2018 fra le 50 Women in Tech più influenti d’Italia da InspiringFifty, nel 2020 Wired l’annovera tra le 50 donne che stanno facendo la storia della computer science.

VALERIA ANGIONE

Donne italien più influenti 2021

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale e nell’innovazione. Le Digiwomen 2021: Valeria Angione

Attrice e influencer
25 anni
Instagram @Valeriangione

Il sogno di diventare attrice l’ha portata a calcare i palcoscenici fin da piccola e a diplomarsi in recitazione teatrale e cinematografia nel 2014. Ma è il piano B, quello degli studi universitari, a innescare la svolta: nel 2015 inizia a creare contenuti per il web raccontando la vita dell’universitario medio e creando, post dopo post, una community affezionata. Non solo evidenziatori e vestaglie (suo marchio di fabbrica), con i suoi video Valeria affronta anche temi più delicati (come la violenza sulle donne o i Dpcm in tempo di pandemia) cercando di offrire spunti al suo pubblico, con un sorriso.

MARIANNA APRILE

Donne più influenti nel digitale 2021

Marianna Aprile

Giornalista
45 anni
Twitter @mariannaaprile

Decisa, non ha paura di prendere posizione, affronta questioni difficili in profondità, sempre con attenzione al coinvolgimento delle donne nei grandi temi dei nostri tempi. Giornalista e commentatrice televisiva: Marianna Aprile si è formata a Roma, dove ha mosso i primi passi professionali nella redazione della Vespina, il service editoriale di Giorgio Dell’Arti. Prosegue poi in direzione Milano, dove dal 2010 scrive per il settimanale Oggi. In TV è stata autrice e
co-conduttrice del talk politico Millennium su Rai3 nel 2014, ed è spesso ospite nella trasmissione Otto e Mezzo di Lilli Gruber. Molteplici gli argomenti che affronta: economia, cultura, spettacoli, costume e tanta politica. A questo ambito e in particolare al rapporto donne e politica in Italia ha dedicato anche un libro, “Il grande inganno” (2019). È molto attiva sui social e conduce dal suo account campagne di informazione con cui informa e fa interrogare le persone su temi essenziali, come l’eutanasia. È tra le donne più influenti nel digitale perché spinge a interrogarsi e a farsi domande profonde sia le persone che sono d’accordo con lei, sia quelle che non lo sono.

MARTINA BELLANI

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale e nell'innovazione.

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale e nell’innovazione. Martina Bellani

Creative Strategist
28 anni
Twitter @Martola__

Si definisce “ambiziosa e intraprendente. Sognatrice con i piedi per terra”: Martina Bellani fa della comunicazione un’avventura attraverso cui “divertirmi, sognare e far raggiungere gli obiettivi ai miei clienti, senza restare incastrata nelle regole”, spiega con precisone tagliente, anzi fornisce gli strumenti per interpretarla, sui social è la persona che insegna a pescare nel mondo della comunicazione e non quella che ti fornisce la spiegazione precostituita (il pesce del proverbio cinese), la sua attività non nutre per un giorno, ma insegna a procurarsi per sempre gli strumenti per interpretare la comunicazione e il senso di quello che viene detto e pubblicato. Per lei i social sono un luogo dove fare comunità: con questa idea nel 2019 crea il progetto “Sono Solo Complimenti” (gestito con Tonia Peluso) con un account Instagram e un sito nel quale le donne vengono esortate a raccontare le loro storie denunciando gli episodi di molestie: un progetto di sensibilizzazione con l’obiettivo di ascoltare, sostenere, raccogliere e diffondere storie di violenze, abusi, molestie, catcalling e street harassment.

MARTA BONACONSA

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale e nell'innovazione. Le Digiwomen 2021

Le 15 donne italiane più influenti nel digitale e nell’innovazione. Le Digiwomen 2021: Marta Bonacosa

CEO di Nanomnia e biologa molecolare
43 anni
LinkedIn @martabonaconsa

Tra le finaliste del Premio Gamma Donna 2020, Marta Bonaconsa è scienzata, imprenditrice e mamma di quattro bambini: una laurea in biologia molecolare e un dottorato in neuroscienze, nel 2017 fonda, insieme a due colleghi ricercatori, Nanomnia, una startup biotech che sfrutta le nanotecnologie per incapsulare i principi attivi e migliorare così l’azione di farmaci, agrofarmaci, cosmetici e nutraceutici con trattamenti mirati. Il tutto con un occhio attento all’ambiente e a un futuro sostenibile per il pianeta, grazie all’utilizzo di materiali microplastic-free, biocompatibili e biodegradabili.

FRANCESCA BRIA

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Francesca Bria

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Francesca Bria

Economista e Chairwoman del CDP Venture Capital SGR
43 anni
Twitter @francesca_bria

Economista dell’innovazione ed esperta di politiche digitali, il suo campo d’azione si colloca all’incrocio tra tecnologia, geopolitica ed economia, per studiare come far evolvere la società digitale a misura dei cittadini del futuro.
Ha ricoperto incarichi prestigiosi come quello di coordinatrice del progetto D-cent, il più grande progetto UE sulla democrazia digitale, di Cto della città di Barcellona e di docente all’University College di Londra tenendo corsi sulla sovranità digitale e sulle città intelligenti.
Nel 2020 diventa presidente del Fondo Nazionale per l’Innovazione con la mission di rendere il venture capital un asse portante dello sviluppo economico del Paese.

GIULIA COLLETTI

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Giulia Coletti

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Giulia Coletti

Storica dell’arte e curatrice
28 anni
Instagram @collettigiulia

Laureata in Storia dell’Arte a Venezia, nonostante la sua giovane età, può già vantare esperienze per importanti istituzioni come La Biennale di Venezia, la Fondazione Musei Civici di Venezia e il CCA Centre for Contemporary Arts Glasgow. Oggi è responsabile dei programmi pubblici e della rinnovata identità digitale del Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli, dove coordina anche Digital Cosmos, uno spazio virtuale inaugurato nel febbraio 2020 per contenere podcast e creazioni artistiche pensate per la sola fruizione digitale.

ANTONIETTA CONTE

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Antonietta Conte

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Antonietta Conte

Ricercatrice e dottoranda del Politecnico di Torino
28 anni
LinkedIn @antoniettaconte

Da Partanna a Torino alla California: nominata da Forbes tra i 30 under 30 Europe di quest’anno, Antonietta Conte è dottoranda in Ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Torino in Italia, dove si occupa di propulsione a razzo. Vanta un’esperienza all’Esa e oggi vive a Pasadena in California dove è affiliata di ricerca presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA e conduce studi sulle reazioni chimiche necessarie al funzionamento dei razzi e la loro interazione con i veicoli spaziali.

ANNALISA CORRADO

Digiwomen 2021: Annalisa Corrado

Digiwomen 2021: Annalisa Corrado

Ingegnere meccanico ed ecologista
47 anni
Twitter @A_LisaCorrado

Laureata in Ingegneria meccanica con un dottorato in energetica presso la Sapienza di Roma, da sempre dedica la sua attività alla difesa dell’ambiente e ai temi ecologisti, anche online. Un’esperienza anche da consulente per il Ministero dell’Ambiente, oggi collabora con organizzazioni come il Kyoto Club, AzzeroCo2 e Green Italia. È convinta che saranno proprio le donne ad avere un ruolo fondamentale nella transizione ecologica e nel futuro del globo, come spiega nel suo libro “Le ragazze salveranno il mondo”. La sua attività di ricercatrice e divulgatrice ha saputo mettere in luce nuovi aspetti del green e del ruolo delle donne nel cambiamento sostenibile.

MURIEL ELISA DE GENNARO

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva: Muriel

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva: Muriel

Influencer e attivista
25 anni
YouTube @Muriel
Instagram @murielxo

Un mondo a colori per Muriel, artista milanese, che a 16 anni apre il suo canale YouTube per superare i momenti difficili che ha vissuto.
I social diventano il suo riscatto e una piattaforma tramite cui diffondere messaggi di inclusività e libertà di espressione, battendosi contro il bodyshaming e toccando anche temi vicini alla comunità LGBTQ. Nel frattempo studia canto, ballo e recitazione. Nel 2017 ottiene il ruolo di Jeanie nel musical “Hair – Let The Sunshine In”. Lo scorso aprile fa il suo esordio musicale con “Blue” EP mentre a giugno è uscito per Mondadori “Abbraccia i tuoi colori – Favole Inclusive per un mondo libero dai pregiudizi”.

MYRTA MERLINO

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva: Myrta Merlino

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Myrta Merlino

Giornalista e conduttrice televisiva
52 anni
Twitter @myrtamerlino

È onesta con se stessa e con il pubblico, fa le domande che molti vorrebbero fare, è dalla parte di chi vuole capire e affronta con decisione, preparazione e intelligenza le questioni e gli ospiti, mai banale, né accondiscendente, rispetta il pubblico che la segue e ha saputo avvicinare molte persone a tematiche complesse. Laureata in Scienze Politiche, inizia la carriera giornalistica occupandosi di economia, prima dalle colonne de Il Mattino, poi in televisione, con rubriche su Rai 2 e Rai 3 e un passaggio come responsabile dell’informazione di Rai Educational. Nel 2009 l’approdo a LA7 dove dal 2011 è ideatrice, autrice e conduttrice de “L’aria che tira”. Tanti i nomi illustri da lei intervistati (da Carlo Azeglio Ciampi a Bill Gates, passando per Gordon Brown, Jean-Claude Trichet, per citarne alcuni), ma alta è anche la sua attenzione per le storie quotidiane e il rapporto con il suo pubblico. Ne è un esempio il successo di iniziative come la casella di posta “Dillo a Myrta”.

ALESSIA MOLTANI

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Alessia Moltani

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Alessia Moltani

CEO e CO-founder di ComfTech
LinkedIn @alessiamoltani

Una lunga esperienza nel settore della moda, poi dal 2010 l’inizio di una nuova avventura che coniuga il mondo dei tessuti con quello della scienza: così da un’intuizione di Alessia Moltani nasce Comftech, azienda che si occupa della progettazione e produzione di sistemi di monitoraggio indossabili e smart textile. Dai primi progetti in collaborazione con il reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Lecco alle più recenti applicazioni su persone adulte, con impieghi anche nel recupero di pazienti Covid e un occhio sui futuri sviluppi della telemedicina.

CHIARA PETRIOLI

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva: Sandra Savaglio Petrioli

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Chiara Petrioli

Professore all’Università
La Sapienza, Founder e R&D Director di WSense Srl
50 anni
LinkedIn @chiara-petrioli-77002422

“Da bambina ero affascinata dagli abissi descritti nei libri di Jules Verne. Oggi contribuisco ad esplorarli con le tecnologie che ho inventato” afferma Chiara Petrioli, vera e propria signora degli abissi e autrice di ricerche d’avanguardia che le sono valse un posto nella lista “top 2% world scientists” della Stanford University e fra le 50 donne che fanno la storia dell’informatica di Wired. Dopo anni trascorsi all’estero, il rientro in Italia, dove ha fondato WSense, una startup spinoff della Sapienza di Roma che sviluppa tecnologie per connettere il mondo sottomarino.

GIULIA SALEMI

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Giulia Salemi

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Giulia Salemi

Conduttrice televisiva ed ex modella
28 anni
Twitter @GiuliaSalemi93
Instagram @giuliasalemi

Solare, schietta, determinata e con una gran voglia di crescere in tv, online e nel mondo imprenditoriale (è recente il lancio della sua linea di costumi), Giulia Salemi ha saputo raccogliere il favore di un’audience sempre più ampia e in gran parte formata da donne.
Un percorso iniziato come modella, passato attraverso le esperienze di “Veline” e Miss Italia (terza nel 2014) per approdare non solo sul piccolo schermo e sui social, ma anche nel mondo imprenditoriale.
Con 1,7 milioni di follower è una della star indiscusse di Instagram, e più di recente ha puntato anche su Twitter, uno strumento che le ha permesso di “costruire un vero dibattito con le persone” e di “alzare l’asticella dei contenuti, affrontando temi anche complessi che su altre piattaforme non sarebbe possibile trattare”. Per lei “i social network sono una grande occasione per conoscere, per aggiornarsi, per imparare e per migliorarsi, che è il mio obiettivo più importante nella vita, migliorarmi sempre e ampliare il mondo delle cose che conosco”.

SANDRA SAVAGLIO

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Viviana Acquaviva: Sandra Savaglio

Donne italiane più influenti nel digitale e innovazione: Sandra Savaglio

Astrofisica
54 anni
Twitter @sandrasavaglio

Prima cervello in fuga negli States (è stata il simbolo di tutti i ricercatori europei emigrati negli USA sulla copertina di Time del 2014) poi il ritorno in Italia, come docente all’Università della Calabria. Alla vigilia della pandemia accetta l’incarico come assessore regionale della Calabria, con delega all’Università, Ricerca Scientifica ed Istruzione, assumendosi l’onere di risanare le difficoltà profonde della terra da cui era partita, in un momento mai così complicato, forte del suo approccio da scienziata e della sua passione.

Vota la donna più influente secondo te


Le donne italiane più influenti nel digitale e nell’innovazione: Digiwomen 2021 - Ultima modifica: 2021-09-06T06:19:28+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!