Android 12: a sorpresa arrivano le prime immagini dell’interfaccia

Il prossimo rilevante aggiornamento del sistema operativo di Google è stato svelato in una serie di screenshot che ne rivelano importanti novità

Un cambiamento davvero importante per quello che sarà probabilmente il prossimo sistema operativo di tutti gli smartphone Android. E sì,  perché dalle prime immagini trapelate di Android 12 si scopre un’interfaccia completamente diversa da quella vista fino ad oggi. Ed Ora si sta per entrare nel vivo di un periodo che potrebbe essere quello giusto per il rilascio della prima Developer Preview, visto che lo scorso anno la DP di Android 11 è stata arrivata a fine febbraio con la Beta giunta a giugno. Android 12 è previsto entro la fine del 2021.

L’elemento centrale delle indiscrezioni riportate di seguito si sostanzia in una serie di screenshot che svelano alcuni dettagli della nuova interfaccia. Prima del rilascio stabile, Google condivide quindi una documentazione e il codice sorgente con i suoi principali partner per dare loro il tempo di prepararsi al rilascio.

Android 12, l’interfaccia pannello notifiche

android 12 pannello notifiche

Il primo elemento subito evidente riguarda il nuovo aspetto del pannello notifiche, che evidenzia le seguenti peculiarità:

  • Lo sfondo trasparente dell’attuale versione di Android è stato sostituito da uno sfondo opaco. Nell’immagine è di colore grigio/beige ma è verosimile che possa cambiare in base al tema e all’attivazione (o meno) della dark mode;
  • è sempre presente la separazione tra i quick setting e la sezione che riporta le notifiche delle conversazioni; queste ultime sono racchiuse in elementi dagli angoli ancora più arrotondati;
  • il numero di quick setting è stato ridotto da 6 a 4, di conseguenza le icone sono più grandi;
  • è stata invertita la posizione della data e dell’orologio (la prima si trova sopra, l’ora in basso);
  • nell’angolo in alto a destra è possibile individuare un indicatore che segnala se un’app accede alla fotocamera e al microfono.

Gestione privacy e un nuovo widget

privacy android 12Dagli screenshot provenienti da questa presunta documentazione ufficiale, sembra che il team di sviluppo del colosso di Mountain View abbia speso molto tempo per dare modo agli utenti di gestire finemente la privacy su Android 12 e, soprattutto, l’accesso ai vari sensori, alla fotocamera e al microfono.

È molto probabile che su Android 12 il sistema visualizzerà un indicatore di privacy ogni volta che un’app otterrà l’accesso alla fotocamera o il microfono, mentre tappando sull’icona in alto a destra sarebbe possibile decidere se concedere o meno l’accesso a questi sensori. Modifiche che seguono le nuove operatività portate su iOS 14.

  • Nella sezione relativa alle impostazioni privacy sono presenti due toggle per disabilitare completamente l’accesso alla fotocamera e al microfono. Già su Android 11 è già possibile disattivare tutti i sensori del dispositivo tramite il quick setting “sensor off”, che viene però visualizzato solo dopo aver attivato le opzioni sviluppatore. Con la prossima versione di Android l’impostazione per spegnere fotocamera/microfono sarà ancora più semplice da individuare.

 

Infine si vede dalle immagini trapelate di Android 12 un presunto nuovo widget “Conversazioni” in Android 12 che potrebbe evidenziare messaggi recenti, chiamate perse o stati di attività. Il widget mostrato è piccolo tale da contenere la visualizzazione di un messaggio o di una chiamata chiamata ma una alla volta.

widget android 12

Un tap sul widget permette di accedere a “People Shortcuts” una sezione contenente avatar, nome, notifiche e informazioni di stato di un determinato contatto. Anche la presenza del widget conversazioni sembra diventerà una funzione obbligatoria di Android 12.


Android 12: a sorpresa arrivano le prime immagini dell’interfaccia - Ultima modifica: 2021-02-09T10:59:52+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Smart Working

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!