Apple News+, Apple Card, Apple Arcade tutte le novità dei servizi Apple

Apple ha presentato una serie di novità come Apple News+, Apple Card, Apple Arcade, Apple TV+ durante l’evento del 25 marzo, niente hardware questa volta, solo servizi

Niente hardware, solo servizi: Apple ha presentato una serie di novità come Apple News+, Apple Card, Apple Arcade, Apple TV+ durante l’evento del 25 marzo.

Le novità Apple

Allo “Steve Jobs Theater” di Cupertino, in California, si è svolto l’atteso evento primaverile di Apple. Da mesi si vociferava sulle possibili novità di una delle aziende tech più famose al mondo e l’attesa era alta. Ampio spazio al giornalismo di qualità con Apple News, per poi passare ai pagamenti sicuri di Apple Card e agli show originali di Apple TV+, il nuovo rivale di Netflix: questi sono stati gli argomenti toccati da Tim Cook e dai numerosi ospiti, mai come questa volta dei veri personaggi che hanno deciso di schierarsi con i nuovi servizi per l’intrattenimento di Apple.

Apple News+

Apple News+

Come sempre, è stato Tim Cook ad aprire le danze dopo un video introduttivo degno di un film. Il CEO di Apple ha parlato dell’importanza del giornalismo minacciato dalle fake news. Roger Rosner ha introdotto Apple News+ (9,99 $ al mese) un servizio di Apple News che permetterà ai lettori di avere 300 riviste a disposizione sull’app. Gli articoli e le foto saranno progettati per un’esperienza dinamica, mentre le pubblicità non potranno raccogliere dati degli utenti. Un aspetto, quello del rispetto della privacy, su cui è stato incentrato buona parte dell’evento Apple.
Si tratta, in pratica, di un nuovo servizio in abbonamento che riunisce oltre 300 riviste e giornali famosi, oltre a pubblicazioni digitali da leggere all’interno dell’app Apple News. Sarà disponibile negli Stati Uniti e in Canada, e in autunno in UK e Australia. Apple News+ presenta gli articoli migliori e più rilevanti per soddisfare gli interessi degli utenti. Sulla nuova piattaforma sono già presenti  Vogue, National Geographic Magazine, People, ELLE, The Wall Street Journal e Los Angeles Times.

Apple Card

Apple Card

Privacy e sicurezza sono le priorità di Apple Pay, il servizio che permette di pagare avvicinando lo smartphone a un lettore per carte di credito.  Proprio al mercato o delle carte di credito punta ora Apple, vuole migliorarle ha detto Tim Cook ecco quindi l’annuncio di Apple Card.

Advertising

Apple Card è un innovativo tipo di carta di credito creato da Apple e progettato per aiutare i clienti a condurre una vita finanziaria più sana. Apple Card è integrata nell’app Apple Wallet di iPhone, e offre ai clienti un’esperienza familiare, che hanno già fatto con Apple Pay, e offre la possibilità di gestire la propria carta direttamente su iPhone. Apple Card trasforma l’intera esperienza della carta di credito semplificando il processo di richiesta (che si fa da iPhone), inoltre non ha commissioni e offre un nuovo livello di privacy e sicurezza. Apple Card sarà disponibile negli Stati Uniti questa estate, ed offre anche che un programma di ricompense chiaro: si chiama Daily Cash e restituisce una percentuale di ogni acquisto sulla carta Apple Cash, il 2% per gli acquisti “normali”, il 3% per quelli fatti presso Apple.

Apple Card utilizza l’intelligenza artificiale e Apple Maps per indicare chiaramente le transazioni con luoghi e nomi commerciali, spesso gli esercizi pubblici hanno denominazioni aziendali diverse dall’insegna e spesso i clienti non si ritrovano.

Con Apple Card gli acquisti vengono automaticamente sommati e organizzati in categorie con colori diversi per ciascuna categoria come cibo, shopping e intrattenimento. Per aiutare i clienti a comprendere meglio le loro spese, Apple Card fornisce riepiloghi settimanali e mensili delle spese effetturate e questo dovrebbe aiutare a controllare le uscite.

Apple ha anche creato anche una Apple Card in titanio per lo shopping in luoghi in cui Apple Pay e quindi Apple card non è ancora accettata. Senza numero di carta, codice di sicurezza CVV, senza data di scadenza o firma sulla carta.  Per gli acquisti effettuati con la Apple Card in titanio, i clienti riceveranno l’1 percento di cashback sugli acquisti giornalieri.

Apple Arcade

Apple Arcade

Apple Arcade invece è un servizio di gaming su abbonamento che offrirà oltre 100 nuovi giochi, fra cui le creazioni originali di Hironobu Sakaguchi, Ken Wong, Will Wright e decine di altri celebri autori. I titoli scelti da Apple saranno adatti a tutte le età e verranno selezionati per la qualità, l’originalità e la creatività dei contenuti. Sarà un servizio all-you-can-play: si potranno provare tutti i titoli della collezione e giocare senza limiti, senza pubblicità né tracking dell’utente, senza acquisti in-app, e nel rispetto della privacy dei giocatori.

Grazie all’abbonamento, Apple Arcade permetterà anche a questo tipo di giochi di arrivare a più di un miliardo di gamer sull’App Store. Apple Arcade è il naturale completamento del catalogo di giochi gratuiti dell’App Store, e farà di iOS la piattaforma ideale per gamer di ogni età.
Apple Arcade introdurrà una modalità di accesso innovativa ad una selezione di nuovi giochi che non saranno disponibili su altre piattaforme mobili o altri servizi a pagamento. La grande novità è che anziché pagare i singoli titoli,  ci sarà un unico abbonamento che darà ai giocatori la possibilità di provare qualsiasi gioco nel servizio. Ogni gioco includerà l’accesso all’esperienza completa, con tutte le feature, tutti i contenuti e i futuri aggiornamenti: non saranno necessari ulteriori acquisti. Ogni gioco sarà fruibile anche offline e molti giochi offriranno il supporto per controller di gioco. Dal momento che gli abbonati potranno giocare con i giochi di Apple Arcade su iPhone, iPad, Mac e Apple TV, se cambiano dispositivo potranno riprendere la partita dal punto esatto in cui era stata interrotta.

Apple Tv+

Apple TV+

Apple TV+ proporrà contenuti originali sulla scia di Netflix e Amazon Prime Video. Steven Spielberg, Jennifer Aniston, Oprah Winfrey e altri vip di Hollywood erano presenti a Cupertino per parlare delle loro produzioni in arrivo sugli schermi Apple (di cui è stata mostrata un’anteprima video, ma non è stato rivelato il costo dell’abbonamento).
Alla fine Tim Cook è tornato sul palco e ha dedicato un applauso a tutti i dipendenti dell’azienda presenti nell’anfiteatro e si è quasi commosso ricordando l’impegno dei colleghi e degli artisti che hanno partecipato al lancio dei nuovi servizi. Si è chiuso così l’evento Apple 2019 da cui forse ci si aspettava qualcosa di più: il servizio streaming dovrà vedersela con i già diffusi Netflix, Prime e Hulu e non è detto che i grandi nomi di Hollywood bastino per avere show di alto livello. Di certo l’ingresso nel mondo delle carte di credito e un nuovo passo verso il giornalismo di qualità significano due nuovi interessi per Apple che, come al solito, non vuole perdere occasione per trovare nuovi settori in cui portare i propri prodotti e i propri servizi.

Andrea Indiano


Apple News+, Apple Card, Apple Arcade tutte le novità dei servizi Apple - Ultima modifica: 2019-03-25T21:30:16+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!