Foto e video su WhatsApp, in arrivo una grossa novità

Nell’ultimo aggiornamento dell’app beta per Android è comparsa una nuova opzione all’interno delle impostazioni di WhatsApp, Photo Upload Quality

Le foto e video su WhatsApp finalmente potranno essere condivise in alta risoluzione. Più qualità per le immagini inviate ai propri contatti che da tempo si chiedevano come mai la più famosa app di messaggistica non si allineasse ad una caratteristica già sfruttata da Telegram. Ovvero quella di poter inviare foto e video particolarmente pesanti.

Fino ad ora WhatsApp è stata l’app con cui 2 miliardi di utenti in tutto il mondo chattano, restano in contatto e si scambiano foto e video ma a bassa risoluzione. Tutto ciò per rendere i contenuti multimediali più leggeri, al fine di consumare meno spazio di archiviazione sullo smartphone dell’utente, meno dati mobili e di rendere l’app più veloce. Ma nell’epoca dello streaming in 4K questa politica inizia a star stretta.

WhatsApp vs Telegram: la battaglia a colpi di trasferimento file

Ora WhatsApp pare abbia deciso di rispondere ai propri competitor, che già offrono tale possibilità. Un esempio è Telegram, che da anni fornisce tale servizio ai propri utenti. Finalmente anche WhatsApp ha deciso di inserire una simile funzionalità, a partire dal prossimo aggiornamento.

Foto e video su WhatsApp saranno ad alta risoluzione

Per poter ottenere l’invio di foto ad alta risoluzione su WhatsApp sarà innanzitutto necessario aggiornare l’applicazione. Come anticipato, occorrerà scaricare un aggiornamento specifico, che al momento è disponibile soltanto in versione beta e quindi non per tutti gli utenti. Non sono state fornite per ora ulteriori informazioni in merito alla definitiva data di rilascio.

La novità è stata scovata, all’interno del codice della versione beta per Android 2.21.14.16 di WhatsApp, dal noto sito WABetainfo. Nell’ultimo aggiornamento dell’app beta per Android è comparsa una nuova opzione all’interno delle impostazioni di WhatsApp: Photo Upload Quality. Da tale opzione è possibile scegliere tra tre livelli di qualità:

  • Auto (raccomandato)
  • Qualità migliore
  • Risparmio dati

Non è ancora chiaro se per “Qualità migliore” WhatsApp intenda quella originale della foto scattata con il telefono oppure una qualche forma, seppur minima, di ridimensionamento e compressione del file. Ma è certo che si tratterà di una qualità ben superiore rispetto a quella attuale (cioè la qualità “Auto“), perché nella schermata di selezione della qualità è specificato “Le foto in qualità migliore sono più grandi e possono richiedere più tempo per l’invio“.

foto e video su whatsapp

Nel dettaglio:

  • Automatica (Raccomandata) – Questa opzione lascerà a WhatsApp la decisione del livello di compressione, che deciderà in base al livello di velocità della rete utilizzata;
  • Qualità migliore – L’opzione che permetterà di inviare le proprie immagini al livello di qualità più alto. Tuttavia non è stato per il momento specificato se verrà comunque applicata una qualche tipologia di compressione minima o se le foto verranno inviate senza alcuna modifica;
  • Risparmio Dati – Compressione massima per ridurre al minimo i dati e salvaguardare lo spazio di archiviazione.

Al pari delle novità in arrivo per quanto riguarda la qualità delle foto inviate, sembra che WhatsApp sia al lavoro anche per offrire un invio di video ad alta risoluzione. Nella versione beta per Android 2.21.14.6 rilasciata a fine luglio, ad esempio, è stata infatti inserita una funzione praticamente identica a quella di cui stiamo parlando oggi: Video Upload Quality, con tre opzioni per la qualità dei video inviati. Ma questa funzione non è ancora disponibile nelle app ufficiali.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay


Foto e video su WhatsApp, in arrivo una grossa novità - Ultima modifica: 2021-07-12T08:30:36+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Cyber Security

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!