Google Workspace, uno spazio comune per tutte le app di Big G

Tutte le novità per la suite di Google che sfida sempre più Office con un rebranding e novità pensate per migliorare l’esperienza utente nel favorire la collaborazione da remoto.

Gmail, Calendar, Drive, Docs, Sheets, Slides, Meet. Tutte le app di produttività di Google in un’unico spazio, perfettamente integrate fra loro. Si chiama Google Workspace, cambia nome grafica e user experience nell’ottica di semplificare la comunicazione e la collaborazione online. Tutto ciò che serve al classico lavoratore su piattaforma desktop, esattamente come fa Microsoft Office da anni. Workspace potrà però contare sulla condivisione istantanea e la coordinazione tra diversi membri del team di lavoro per mezzo del semplice account Google personale. Il tutto condito dalla possibilità di comunicare istantaneamente e dinamicamente attraverso Google Meet senza limiti, (almeno fino a marzo 2021).

Le principali novità di Google Workspace

Google Workspace Icons

  • una nuova esperienza utente completamente integrata per aiutare i team a collaborare in modo più efficace, le persone a rimanere in contatto online e le aziende a pensare a nuove esperienze digitali per i propri clienti
  • una nuova brand identity che riflette l’ambiziosa vision di prodotto e il modo in cui i prodotti Google lavorano insieme
  • Nuove soluzioni su misura, per andare incontro alle esigenze specifiche dell’ampia gamma dei clienti

Questa è la fine dell’ “ufficio” come lo conosciamo“, ha affermato Javier Soltero, Vice President e General Manager di Google Workspace. “D’ora in avanti i team di lavoro dovranno continuare a crescere senza necessariamente incontrarsi di persona, sfruttare al meglio il proprio tempo per concentrarsi sulle attività di maggiore impatto e relazionarsi con le persone anche attraverso nuove modalità. Google Workspace offre una user experience semplice e completamente integrata, in grado di consentire a chiunque di ottenere i propri successi anche in questa nuova realtà, sia che si lavori dall’ufficio o da casa, sia nell’interazione con i clienti.”

La user experience di Google Workspace riunisce i principali strumenti per la comunicazione e la collaborazione, come chat, email, chiamate vocali e video, gestione dei contenuti, in un’esperienza unificata. Le nuove funzionalità includono:

  • Anteprime collegate: disponibili già oggi, le anteprime collegate in Documenti, Fogli e Presentazioni consentono agli utenti di visualizzare in anteprima il contenuto di un collegamento senza lasciare il documento originale, consentendo un risparmio di tempo nel passaggio tra app e schede.
  • Smart chips in Documenti, Fogli e Presentazioni: a partire da oggi, quando si @menziona qualcuno in un documento, un popup mostrerà i dettagli fornendo informazioni di contesto e suggerendo azioni, come ad esempio la condivisione del documento. Collegando le persone a contenuti di interesse direttamente in Documenti, Fogli e Presentazioni, Google Workspace aiuta gli utenti a intervenire direttamente e ovunque.
  • Creazione di documenti nelle stanze virtuali: nelle prossime settimane, Google Workspace consentirà agli utenti di creare un documento e collaborare in modo dinamico  (Documenti, Fogli, Presentazioni) all’interno di una stanza in Chat, senza dover mai cambiare scheda o strumento. Ciò ridurrà la complessità e aiuterà a garantire a tutti i membri del team la possibilità di visionare il lavoro sul progetto.
  • Meet picture-in-picture in Documenti, Fogli e Presentazioni: a luglio Google ha annunciato che porterà il picture-in-picture di Meet su Gmail e Chat, in modo che gli utenti possano vedere e ascoltare le persone con cui lavorano, mentre collaborano. Nei prossimi mesi, Google lancerà Meet picture-in-picture su Documenti, Fogli e Presentazioni: gli utenti potranno quindi vedere in tempo reale le persone con le quali stanno collaborando.

 

 

Il nuovo brand Google Workspace riflette la vision di prodotto di Google. Offrire un’esperienza semplice, efficace e flessibile che pone integrazione e collaborazione al centro. Nelle prossime settimane, gli utenti potranno vedere delle nuove icone a quattro colori per Gmail, Drive, Calendar, Meet e gli strumenti per la creazione di contenuti collaborativi come Documenti, Fogli, Presentazioni, proprio a sottolineare l’appartenenza alla stessa famiglia e a rappresentare l’impegno di Google Workspace nel creare un’esperienza di comunicazione e collaborazione fluida e che possa essere utile alle persone, in linea con lo spirito di Google.

 

 


Google Workspace, uno spazio comune per tutte le app di Big G - Ultima modifica: 2020-10-07T10:57:02+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Packaging Premiere

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!