Greenroom, la chat audio di Spotify in risposta a Clubhouse

Nata sulle ceneri di Locker Room, app simile a Clubhouse ma dedicata allo sport, la nuova App unirà il mondo della musica in chatroom

Anche Spotify cede alla moda delle chat audio e prova a rincorrere Clubhouse lanciando Greenroom, un’app che vuole mettere in contatto i creatori di contenuti audio, musica e podcast, con il pubblico, seguendo il boom veicolato dalla stessa Clubhouse. Nata dalle ceneri di Locker Room, la nuova applicazione è già disponibile per il download attraverso gli store Android e iOS in oltre 135 mercati in tutto il mondo, Italia compresa.

Annunciata in seguito all’acquisizione avvenuta solo pochi mesi fa di Betty Labs, azienda creatrice di Locker Room, l’applicazione basata sulle conversazioni vocali nasce con l’intento di connettere i migliori creator con i propri fan in maniera semplice e immediata.

Spotify HiFi: la versione che offrirà streaming di audio lossless in “qualità CD”

Avulsa dall’app principale, tanto da richiedere sia lo scaricamento separato che la compilazione di un profilo dotato di username differente rispetto a quello utilizzato su Spotify, Greenroom è pronta ad accogliere gli oltre 365 milioni di ascoltatori che ogni giorno si connettono all’applicazione principale per soddisfare la loro voglia di sound.

Come funziona Greenroom

Il funzionamento è praticamente lo stesso di Clubhouse: ci si iscrive, con il proprio account Spotify o Facebook, senza il sistema ad inviti, e si decide in che stanza entrare oppure se ne crea una propria. Un menu di calendario aggiornerà sugli eventi in via di inizio, in base ai propri amici e alle preferenze indicate in fase di prima registrazione.

Greenroom chat audio di Spotify

Fonte Spotify

Ovviamente, Greenhouse funzione in background, come Spotify, fruendo dell’ascolto anche quando si usano altre applicazioni o lo schermo del telefono è disattivo. Gli ‘host’ di una stanza possono registrare le conversazioni, dare la parola al pubblico ed eventualmente bannare gli utenti che non rispettano le norme d’uso. Spotify ha annunciato anche Creator Fund, il programma integrato che aiuterà i creativi a monetizzare il loro lavoro.

In un post sul blog, la società spiega: “Abbiamo pensato a Greenroom tenendo bene in mente i creatori e agli artisti che rendono Spotify eccezionale, con la voglia di semplificare l’interattività e le connessioni tra i partecipanti alle stanze dal vivo”.


Greenroom, la chat audio di Spotify in risposta a Clubhouse - Ultima modifica: 2021-06-18T10:36:25+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Cyber Security

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!