Il 5G è rivoluzionario ma chi è disposto a pagare?

Ci sono auto 5G, smartphone 5G e droni antincendio 5G; esistono persino sistemi di allevamento ittico 5G e vassoi da colazione 5G.

È impossibile evitare il 5G al Mobile World Congress.Ma i dirigenti riuniti a Barcellona per la festa annuale del settore ammettono che ci sono ancora blocchi da rimuovere prima che le reti wireless super veloci 5G diventino una realtà per molti consumatori.

Huawei, uno dei maggiori produttori al mondo di apparecchiature per le telecomunicazioni, rappresenta un grande punto interrogativo: la compagnia cinese è uno dei principali protagonisti della tecnologia 5G, ma ora è bloccata in una battaglia con il governo degli Stati Uniti.
L’industria della telefonia mobile sta inoltre lottando per spiegare i benefici del 5G ai consumatori e per far capire gli aspetti economici alla base della tecnologia.

 

5g reti mobile

 

5G: chi è disposto a pagare?

Dappertutto si parla delle reti 5G è ovunque al Mobile World Congress: può essere fino a 100 volte più veloce del 4G e un numero enorme di dispositivi può connettersi alla rete contemporaneamente.
Ma questo non è abbastanza per molti

Terry Halvorsen, Chief Information Officer di Samsung, ha affermato che il settore deve impegnarsi di più nello spiegare i benefici del 5G ai potenziali utenti e capire come sbloccarne il valore.

Costruire reti 5G è un enorme investimento. GSMA, un ente commerciale che rappresenta gli operatori di rete mobile, stima che il lancio del 5G in Europa costerà 500 miliardi di euro.
Ma uno studio recente di PwC ha illustrato come solo un terzo dei consumatori americani sarebbe disposto a pagare qualsiasi tipo di prezzo extra per una connessione 5G.
Il 5G è un investimento importante… e ci sono ancora ostacoli nel determinarne la sostenibilità economica per le Telcco”, ha dichiarato Daniel Pataki, vicepresidente per le policy e la regolamentazione di GSMA.

Tecnologia 5G: non solo un’altra “G”

Le aziende possono essere più veloci a cogliere i vantaggi della velocità e il volume di dati che il 5G è in grado di gestire. Gli esperti dicono che la tecnologia potrebbe essere costosa, ma contribuirà a rendere le aziende più efficienti.

Holt ha affermato che il settore industriale è un quello che vedrebbe dei benefici immediati dal 5G.
I sensori 5G potrebbero essere installati nelle fabbriche in modo che i guasti di fabbricazione possano essere rilevati in tempo reale e ciò impedirebbe che risorse aggiuntive vengano sprecate nel completare la produzione di un prodotto difettoso.

Il potenziale di tali reti non può essere ignorato; Åsa Tamsons, il responsabile del new business del produttore svedese di apparecchiature per le telecomunicazioni Ericsson, ha detto che molti considerano ancora il 5G semplicemente “un’altra rete”.

Non è un’altra G”, ha sostenuto, e “avrà lo stesso impatto dell’elettricità, del silicio e del vapore nelle precedenti rivoluzioni del settore.”

5G: la battaglia di Huawei

Huawei è una parte cruciale degli sforzi per costruire le reti 5G in molti paesi in tutto il mondo, ma è anche coinvolta in una battaglia “all’ultimo sangue” con il governo degli Stati Uniti, che afferma che i suoi strumenti rappresentano una minaccia per la sicurezza.
Il mese scorso, i pubblici ministeri statunitensi hanno rivelato le accuse contro l’azienda, sostenendo che Huawei aveva rubato segreti commerciali e lavorato per aleggerire le sanzioni statunitensi contro l’Iran.
Huawei nega fermamente le affermazioni americane e sta cercando di convincere il mondo a utilizzare la sua tecnologia 5G e non sottostare alle pressioni di Washington.

 

L’Europa è uno dei principali mercati in cui si deciderà del futuro del 5G. I Governi nel Regno Unito, in Germania e in altri mercati stanno decidendo se seguire l’indicazione di Washington e vietare i dispositivi Huawei sulle proprie future reti 5G.

Il CEO di Vodafone (VOD), Nick Read, ha avvertito che i divieti sarebbero dirompenti e “molto, molto costosi”; ha sostenuto, inoltre, che un importante riassortimento delle infrastrutture, escludendo Huawei  ritarderebbe il 5G in Europa di circa due anni.
Guo Ping, presidente di turno dell’azienda, ha affermato, durante un discorso al Mobile Congress, che Huawei “non ha e non potrà mai inserire backdoor” nei suoi prodotti.
Ha, inoltre, sostenuto che le affermazioni degli Stati Uniti non sono “basate su prove” e ha sottolineato la supremazia di Huawei quando si tratta di implementare reti 5G su larga scala.

Il futuro del 5G

Mentre le sfide sono significative, i partecipanti alla conferenza di Barcellona hanno affermato che lo sviluppo del 5G deve continuare.
Le città intelligenti che stiamo immaginando, con auto autonome, strade intelligenti e un numero enorme di dispositivi connessi, potrebbe far crollare le attuali reti mobili.
Le nostre attuali reti 4G non possono sostenere tale densità di dispositivi”, ha dichiarato Brendan Carr, membro della Federal Communication Commission statunitense.
Solo la manutenzione dei dispositivi già in uso diventerà difficile man mano che più persone si collegheranno on-line.

Nelle aree densamente popolate come Dhaka o Karachi, se le persone iniziano a utilizzare questi servizi, probabilmente avremo bisogno del 5G per poter dare anche a loro una connettività”, ha affermato Kim Krogh Andersen, vicepresidente senior di Telenor, una società di telecomunicazioni che opera in Scandinavia e Asia.


Il 5G è rivoluzionario ma chi è disposto a pagare? - Ultima modifica: 2019-03-01T08:44:40+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!