Gli occhialini da nuoto smart, i primi

I primi occhiali da nuoto smart, riconoscono il movimento, trasmettono dati e statistiche un compagno ideale per nuotatori dilettanti e professionisti

Ecco i primi occhialini da nuoto smart. Il display trasparente si trova sopra uno degli occhi e fornisce statistiche in tempo reale su quanto bene si sta nuotando, inclusi tempi e distanze. Questo è lo stesso tipo di dati che si vede in TV durante le Olimpiadi, ma ora sei tu la superstar degna di essere tracciata ed è tutto chiaramente leggibile direttamente sul tuo viso.

Occhialini da nuoto smart

Form ha realizzato qualcosa di così poco appariscente che nessuno li nota quando indossati davvero in piscina ed è un’ottima cosa nell’uso reale. Senza sapere dei costosi rivestimenti, delle lenti antigraffio e anti-appannamento e dei sistemi integrati, si potrebbe facilmente scambiarli con un paio di occhialini da nuoto di livello intermedio.

È solo quando si è vicini che si nota che qualcosa di diverso: in particolare, c’è un piccolo cristallo all’interno  delle lenti,  è alimentato da una piccola scatola che si trova appena fuori dall’innesto dell’obiettivo. L’hardware è piccolo e leggero, contenente solo la waveguide, il giroscopio e una batteria, che dovrebbe funzionare per 16 ore con una singola carica. L’unica altra caratteristica evidente sono due perni argentati all’esterno per il collegamento al cavo di ricarica USB.

 

Cosa fanno gli occhialini da nuoto smart

Form ha progettato gli occhiali in modo che funzionino su entrambi gli occhi ed è sufficiente capovolgerli (e capovolgere l’orientamento del display). Poiché ci sono solo due pulsanti, dovrai impostare un paio di menu per l’installazione, ma anche questo richiede solo un minuto o due.

Advertising

Andando in piscina, l’unica cosa che si deve fare è di comunicare agli occhiali la larghezza della piscina in cui intendete nuotare. Ci sono opzioni preselezionate per le dimensioni più comuni, 25 metri, 50 metri, etc…, oppure l’opzione per impostare una dimensione personalizzata.

Vanno bene per tutti

Gli algoritmi sono stati creati internamente da Form e il dispositivo ha dimostrato di funzionare con una serie di nuotatori differenti, dai dilettanti alla squadra di nuoto olimpico canadese. Ogni soggetto ha fatto dei giri in acqua, con giroscopi legati alla testa, mentre veniva filmato da diverse angolazioni. I dati di video e movimento sono stati quindi uniti per creare i metodi che gli occhiali usano per intuire il movimento.

Occhialini da nuoto smart, l’innovazione dall’esperienza

Per il fondatore dell’azienda, Dan Eisenhardt, questo dispositivo segna il culmine di un viaggio di 13 anni per costruire un wearable per ambito sportivo. Lui stesso nuotatore professionista per una vita, frustrato di non poter ancora disporre di strumenti di questo tipo anche per il nuoto, ha pensato di crearne uno in prima persona.

Eisenhardt e alcuni compagni di classe dell’Università della British Columbia hanno inizialmente esplorato l’idea di un wearable per il nuoto. Purtroppo, qualcuno aveva scovato un brevetto già registrato che sembrava correlarsi all’idea e, nella loro ingenuità, hanno scelto di non perseguirla. Invece, hanno pensato di costruire un visore per un’altra categoria di sport: lo sci. L’azienda che hanno formato è diventata poi la nota Recon Instruments.

Prima dei Google Glass

Molto prima di Google Glass, Recon ha iniziato a realizzare dispositivi per sport invernali, collaborando con grandi marchi come Oakley. Quindi, nel 2015, l’azienda ha lanciato il Recon Jet, un paio di occhiali da sole intelligenti per ciclisti e corridori, che offriva dati in tempo reale per aiutare le persone a eccellere negli sport. Intel ha acquistato l’azienda poco dopo, come parte della sua spinta mal riuscita nel lanciarsi nel mercato dei dispositivi indossabili, ma, poi, ha chiuso la Recon solo due anni dopo.

A differenza di altre aziende alle prime armi che costruiscono il loro primo prodotto hardware, il dispositivo indossabile di Form è solo tecnicamente il primo realizzato dall’azienda, dopotutto, si tratta di un team che include nomi della Recon Instruments e di Intel e che ha prodotto “cinque generazioni di occhiali intelligenti”, ha affermato Eisenhardt.

Gli occhialini da nuoto della Form sono un prodotto mirato che fanno molto bene il lavoro a cui sono preposti. Tengono traccia del nuoto e trasmettono le statistiche sul visore mentre si nuota. Il focus specifico significa che non hanno funzionalità extra, inutili, inoltre pesano molto poco e la batteria dura per anni e questo significa molto per i nuotatori, che non vogliono portare con sé dispositivi ingombranti che potrebbero pesare in lunghi periodi passati in acqua.

occhialini da nuoto smart

L’app degli occhialini da nuoto smart

L’app companion per iOS e Android è simile a una mini Strava o Facebook, che consente di vedere i dati dettagliati sulle nuotate e su cosa stanno facendo gli amici; ciò include la possibilità di visualizzare set, durata complessiva, distanza complessiva, calorie bruciate e punteggio SWOLF.

Nel censimento degli Stati Uniti del 2009, oltre 50 milioni di persone hanno dichiarato di nuotare “regolarmente”, definito come più di sei volte l’anno. Form ritiene che ci siano circa 30 milioni di nuotatori attivi negli Stati Uniti e molti altri in tutto il mondo. Considerati questi dati il nuovo dispositivo dovrebbe disporre di un buon mercato in cui fiorire.

Misurare il nuoto

Una delle cose fastidiose riguardo al nuoto è che, anche da dilettanti, ci sono ben pochi riferimenti. A differenza del canottaggio o del ciclismo, in cui è possibile fissare obiettivi di velocità e distanza, spesso si finisce col nuotare senza meta su e giù per le corsie fino a quando non ci si sente di aver fatto abbastanza esercizio. Il dispositivo di Form aiuta a quantificare e chiarire come stiano andando gli esercizi in piscina, il che significa che anche i dilettanti possono trarne vantaggio.

Naturalmente, se sei un nuotatore semi-serio o professionista, i benefici sono evidenti. Potrebbe non essere l’equivalente di un allenatore di nuoto, ma per $199, è probabilmente molto più economico.
https://www.formswim.com/


Gli occhialini da nuoto smart, i primi - Ultima modifica: 2019-08-10T08:32:21+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!