Robert Downey Jr vuole ripulire l’ambiente con i robot

Durante la conferenza di Amazon re:MARS a Las Vegas, Robert Downey Jr ha annunciato un nuovo progetto chiamato The Footprint Coalition per ripulire il pianeta utilizzando tecnologie avanzate. A oggi mancano molti dettagli, ma secondo quanto dichiara l’attore il progetto dovrebbe partire ad aprile 2020.

Durante la conferenza di Amazon re:MARS a Las Vegas, l’attore Robert Downey Jr ha annunciato un nuovo progetto chiamato The Footprint Coalition per ripulire il pianeta utilizzando tecnologie avanzate come i robot.

“Tra robotica e nanotecnologia potremmo probabilmente ripulire il pianeta in modo significativo, se non del tutto, entro un decennio”, ha affermato.

Robert Downey Jr, che Forbes stima abbia un patrimonio netto di $81 milioni, ha detto di aver avuto l’idea di The Footprint Coalition dopo una conversazione a cena con un gruppo di esperti.

Robert Downey Jr

Robert Downey Jr

 

The Footprint Coalition: lancio previsto entro aprile 2020

Al momento, il progetto è ancora parecchio povero di dettagli, con solo un sito web che accompagna la dichiarazione pubblica di Robert Downey Jr, ma l’attore ha detto che prevede di lanciare ufficialmente The Footprint Coalition entro aprile 2020.

“Ho intenzione di passare i prossimi mesi a mettere insieme il necessario in modo corretto e radunare persone intelligenti intorno a me”, ha detto. Un recente rapporto delle Nazioni Unite ha rivelato che gli esseri umani stanno avendo effetti senza precedenti e devastanti sulla biodiversità globale.

Advertising

“Tra 11 anni, quando avrò 65 anni, se saremo riusciti ad avere anche un piccolo impatto in quella che penso sia una grande minaccia per il nostro futuro e il pasticcio che lasciamo dietro di noi, tornerò e lancerò il party di pensionamento più pazzo che si sia mai visto”, ha aggiunto Robert Downey Jr.

Le iniziative di Amazon sui cambiamenti climatici

L’annuncio di Robert Downey Jr, fatto durante la prima conferenza sull’intelligenza artificiale, la robotica e lo spazio che Amazon ha aperto al pubblico, giunge mente l’azienda stessa è sotto i riflettori per le sue politiche sull’ambiente e sui cambiamenti climatici.

Quasi 8.000 dipendenti hanno firmato una lettera aperta a sostegno di una proposta presentata durante la recente assemblea degli azionisti in cui si richiedeva al consiglio di amministrazione di preparare un piano pubblico per affrontare i drammatici effetti provocati dai cambiamenti climatici e di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Amazon è impegnata in attività legate a tematiche ambientali (si pensi per esempio al suo obiettivo di avere un impatto zero carbon per il 50% di tutte le spedizioni effettuate entro il 2030), ma i dipendenti hanno dichiarato che tali sforzi non sono sufficienti.

Amazon non ha chiarito se sta investendo finanziariamente o tecnologicamente in The Footprint Coalition.

Il resto dell’intervento di Robert Downey Jr

Oltre all’annuncio relativo a The Footprint Coalition, il discorso di Robert Downey Jr hanno toccato l’importanza della diversità a Hollywood e nell’industria tecnologica, nonché i rapidi sviluppi dell’intelligenza artificiale. Sebbene l’attore non abbia fornito dettagli su come raggiungere gli obiettivi del progetto, è vero che molti ricercatori e imprenditori hanno studiato a lungo come utilizzare l’intelligenza artificiale per mitigare una serie di problemi ambientali.

La sala demo della conferenza includeva diversi esempi di progetti di robotica e di intelligenza artificiale applicati al bene dell’ambiente, come, per esempio, RSE, un distaccamento non profit della società iRobot, che ha creato un robot sottomarino per catturare specie invasive e sta lavorando a una soluzione per rimuovere la plastica dall’oceano.


Robert Downey Jr vuole ripulire l’ambiente con i robot - Ultima modifica: 2019-06-09T08:50:22+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Skin Fujitsu

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!