Amara scoperta per i primi possessori dei nuovi iPhone: molti dispositivi della serie iPhone XS ed iPhone XS Max sembrano soffrire di una grave anomalia che non permette di ricaricare la batteria.

iphone-xs-max-prezzo-scheda-tecnica-caratteristiche

Nuove grane in quel di Cupertino, dopo che un consistente numero di clienti si è ritrovato a fare i conti con un problema di non poco conto, che affligge i device nuovi di zecca.
Parliamo di iPhone XS ed iPhone XS Max, che sembrano avere notevoli difficoltà a ricaricarsi con il caricabatterie tradizionale a muro.

Da sabato scorso diversi utenti hanno iniziato a realizzare che alcuni modelli di iPhone XS e iPhone XS Max non riescono a caricarsi correttamente mediante l’utilizzo del caricabatterie lightning, trovandosi con lo smartphone scarico dopo diverse ore di collegamento alla rete elettrica.

iPhone XS e il chargegate

Qualcuno lo ha già ribattezzato chargegate, un problema serio che segue quelli sperimentati già in passato poco dopo il lancio dei nuovi iPhone: prima il bendgate con gli iPhone che si piegavano, e poi l’antennagate e la difficoltà di ricezione degli smartphone Apple, ma questa volta il problema piuttosto diffuso interessa invece la ricarica della batteria dei nuovi iPhone.
Mentre i clienti che ricaricano iPhone XS ed iPhone XS Max tramite apposita base wireless non sembrano essersi accorti del difetto, coloro che usano il cavo lightning hanno riscontrato problemi di diversa entità.

Ancora una volta a portare sotto i riflettori la questione è stato Lewis Hilsenteger di Unbox Therapy che, dopo la segnalazione di un utente che riportava difficoltà a ricaricare il nuovo iPhone, ha scoperto che il problema era comune a molti, e che in tanti si erano già lamentati del fastidio tanto sui social network quanto in un thread dedicato sul forum ufficiale di Apple.

A questo punto, è stato eseguito un esperimento che ha confermato l’esistenza di questo tipo di difetto: sono stati testati 8 nuovi melafonini tra iPhone XS e iPhone XS Max in video, e alcuni dei dispositivi provati non hanno in effetti risposto alla ricarica tramite cavo.
Nello specifico, il tipo di problema più diffuso sembra essere risolvibile svegliando l’iPhone dal suo stato di standby: è necessario tappare sullo schermo per svegliare l’iPhone, e solo a schermo acceso inserire il cavo del caricabatterie per avviare correttamente il processo di carica.

Purtroppo, però, alcuni modelli hanno presentato una gravità aggiuntiva: dopo aver collegato il caricabatterie, l’iPhone XS Max nel test non solo non caricava, ma addirittura non rispondeva nemmeno alla pressione del tasto d’accensione, rivelando uno stato di freeze piuttosto preoccupante.

Il problema potrebbe essere un mancato riconoscimento del cavo dovuto ad una misura di sicurezza di Apple: introdotta nelle recenti versioni di iOS, la funzione che blocca il collegamento ad altri dispositivi – come computer – quando non autorizzati, potrebbe impedire la ricarica tramite cavo.

Da Apple ancora non è giunta nessuna risposta ufficiale, sono in molti ad attendere una patch in grado di correggere il bug, sperando che il problema sia causato solo da un malfunzionamento software.

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!