Servono regole per limitare l’uso degli smartphone da parte dei ragazzi: bambini e adolescenti. Ne sono convinti anche i grandi della tecnologia da Tim Cook ad Elon Musk, passando per Zuckerberg. Proprio coloro che hanno contribuito al diffondersi della tecnologia ora sono a favore di leggi che limitino l’uso degli smartphone, soprattutto tra i più giovani.

Regole uso cellulare ragazzi

Nuove regole uso cellulare ragazzi

Che bambini e adolescenti passino troppo tempo davanti agli schermi di smartphone e computer è un problema noto, così come lo è il fatto che questo provochi danni al comportamento e al fisico dei ragazzi. Una società sempre più tech e digitale sembra ormai inevitabile ma non sempre progresso tecnologico fa rima con salute degli utenti. Per questo ora anche i big della Silicon Valley stanno studiando metodi per limitare il tempo che i giovani passano davanti a uno smartphone e fra poco perfino i governi potrebbero approvare leggi per l’utilizzo corretto dei cellulari.

Limitare l’uso del cellulare per i ragazzi: lo dice Tim Cook

“In generale, non sono un grande fan dei regolamenti ufficiali – ha detto Tim Cook, CEO di Apple, in un’intervista al sito Axios – sono un grande sostenitore del mercato libero, ma dobbiamo ammettere quando il mercato libero non funziona. Qui nel nostro campo non ha funzionato e penso sia inevitabile che ci sarà un certo livello di regolamentazione. Credo che il Congresso americano e l’amministrazione pubblica a un certo punto approveranno qualcosa”. Le parole di Cook fanno credere che prima o poi il governo americano approverà delle leggi per limitare il tempo dei bambini su internet.

Anche Elon Musk e Mark Zuckerberg a favore di regole per l’uso del cellulare tra i ragazzi

Anche altri personaggi del calibro di Elon Musk e Mark Zuckerberg si sono espressi sul problema, cercando di cancellare quell’idea di aziende tech pronte a tutto al fine di attirare nuovi utenti, pure giovanissimi, e far crescere i numeri.

La ricerca perenne del tanto amato concetto di growth comincia a essere rinnegata: “La più grande battaglia che ho fatto è stata quella di limitare il tempo concesso ai miei figli per i videogiochi” ha detto il fondatore di Tesla, mentre il capo di Facebook aveva raccontato della decisione di far passare la maggior tempo possibile all’aria aperta alla figlia.

Regole uso cellulare ragazzi: l’idea britannica

L’idea è già stata condivisa oltreoceano: in Inghilterra. il segretario di stato alla Salute Matthew Hancock ha detto che a breve proporrà in parlamento una legge per controllare le ore degli adolescenti sul web.
Se dovesse essere necessario un emendamento per restringere il tempo concesso su internet ai giovani significa che le applicazioni e i dispositivi creati dalle stesse multinazionali tech non sono stati un deterrente sufficiente.

App per limitare uso smartphone

Alcune aziende tecnologiche ora riconoscono almeno le preoccupazioni sull’abuso dei media digitali. Apple ha istituito una funzione “Screen Time” nel suo ultimo software per iPhone. Controlla l’utilizzo delle app e consente agli utenti, o ai loro genitori, di stabilire dei limiti. Google For Families e Google Play, presenti su telefoni Android, hanno varie app indipendenti che permettono ai genitori di monitorare e impostare alcune restrizioni e Google ha creato il sistema Digital Wellbeing, per monitorare il tempo passato sul cellulare e limitare la dipendenza da smartphone.

Dipendenza da smartphone: sintomi, conseguenze e rimedi

Come limitare l’uso del cellulare ai figli: gli USA

Negli USA, dove spesso si passa da un eccesso all’altro, stanno nascendo anche delle associazioni che riuniscono gli adulti contrari all’uso di dispositivi fra i ragazzi. A Washington è stato istituito il gruppo Internet & Tech Addiction Anonymous che propone un percorso in dodici tappe, lo stesso numero di quello per gli Alcolisti Anonimi, in grado di far uscire i più giovani dalla dipendenza da internet.
Con corsi anche per adulti, l’organizzazione offre incontri in varie città americane. Sulla stessa lunghezza d’onda, e i primi a voler fare una proposta di legge al governo americano per risolvere il problema, c’è l’associazione Wait Until 8 che consiglia di aspettare almeno i 13 o 14 anni (quando negli Usa si entra nell’ottava classe) per dare ai figli uno smartphone. Nel mentre vari studi scientifici hanno confermato quanto l‘eccesso di screen time, il tempo passato davanti a uno schermo, sia dannoso soprattutto per i piccoli.

Servono regole per l’uso corretto del cellulare

Ora anche i grandi innovatori sembrano voler darsi un limite e rispettare il periodo di crescita dei ragazzi, a cominciare dai propri figli. Forse sarà questo il primo passo per far sì che i siti più usati del pianeta si diano delle regole per limitare l’uso del cellulare e inizino a collaborare con governi e legislatori.

Andrea Indiano, corrispondente dagli USA

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!