Presentati al mondo i due nuovi top di gamma di casa Samsung: i nuovi Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus confermano le aspettative con l’estetica già familiare, una scheda tecnica interessante e un prezzo di fascia alta.

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus

25 Febbraio 2018: si alza il sipario sul Mobile World Congress, che ufficialmente prenderà il via domani 26 Febbraio ma che, come di consueto, viene anticipato da numerose conferenze stampa delle principali società produttrici di elettronica di consumo.
Da poco concluso il più importante e forse atteso della manifestazione, l’Unpacked Event di Samsung ha reso ufficiali i nuovi eredi della fortunata serie Galaxy S: ecco come sono fatti Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus.

Design inconfondibile

Tante le informazioni trapelate in rete da tempo sul conto dei nuovi Galaxy S9 di Samsung, che hanno rivelato con notevole anticipo anche l’aspetto dei nuovi flagship.
Design familiare che riprende in tutto e per tutto la carta vincente di Samsung Galaxy S8, con l’Infinity display a farla da padrone su uno schermo ampio e brillante. Niente cornici laterali, insomma, ma ridotte all’osso sono anche quelle superiori ed inferiori per custodire lo scanner dell’iride e i tasti per la navigazione nella parte bassa: dimensioni nel complesso ridotte rispetto al predecessore.

Inoltre, i materiali ricercati, che rivelano quel tocco premium della classe più elitaria dell’offerta di Samsung, presentano il Galaxy S9 avvolto da un vetro sia nella parte anteriore del display che in quella posteriore.

Piccola novità – di non poco conto – per quanto riguarda il posizionamento attuale del lettore per le impronte digitali, spostato in questa versione al di sotto del sensore fotografico, abbandonando la vecchia disposizione accanto allo stesso. Un accorgimento che permette di arrivare allo scanner con più semplicità rispetto a quanto accade con il modello precedente: una vera comodità.

Samsung Galaxy S9: la scheda tecnica

Il nuovo smartphone della casa coreana è un vero mostro di tecnologia, montando a bordo:

  • Display Super AMOLED da 5.8 pollici con rapporto 18,5:9, risoluzione QHD+ e densità 570 ppi, protetto da Corning Gorilla Glass 5
  • Processore octacore Exynos 9810 con frequenza da 2.7 Ghz e 1.7 Ghz
  • Memoria RAM da 4 GB
  • Memoria interna per l’archiviazione dati da 64 GB espandibile via microSD attraverso lo slot per la seconda SIM fino a 400 GB
  • Fotocamera posteriore con sensore da 12 megapixel con doppia apertura focale f/1.5 e f/2.4, stabilizzatore ottico, HDR e Flash LED; capace di registrare video in 4K e slow motion con 960 fps
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel con diaframma f/1.7, autofocus e auto HDR
  • Connettività WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, NFC
  • Supporto reti LTE fino a 1.2 Gbps
  • Batteria da 3000 mAh
  • Sistema Operativo Android Oreo 8.0
  • Certificazione IP68 che ne decreta la resistenza ad infiltrazioni di polvere e acqua fino ad un metro e mezzo per 30 minuti
  • Dimensioni 147.7 x 68.7 x 8.5 millimetri

Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus a confronto

Il fratello maggiore, invece, possiede la stessa conformazione tecnica, ma porta con sé qualche miglioria che va oltre la grandezza del display e la capacità della batteria.
Di seguito la comparazione tra le caratteristiche tecniche di Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus:

  SAMSUNG GALAXY S9 SAMSUNG GALAXY S9 PLUS
Display SuperAMOLED 5.8 pollici 570ppi SuperAMOLED 6.2 pollici 529ppi
Processore Otto core Exynos 9810 2.7 e 1.7 Ghz Otto core Exynos 9810 2.7 e 1.7 Ghz
Memoria RAM 4 GB 6 GB
Memoria interna 64 GB espandibile fino a 400 GB 64 e 256 GB espandibile fino a 400 GB
Fotocamera 12 megapixel f/1.5 e f/2.4 12 megapixel f/1.5 e f/2.4 + 12 megapixel
Fotocamera anteriore 8 megapixel f/1.7 8 megapixel f/1.7
LTE Fino a 1.2 Gbps Fino a 1.2 Gbps
Batteria 3000 mAh 3500 mAh
Certificazione IP68 IP68
Sistema Operativo Android 8.0 Android 8.0
Dimensioni 147.7 x 68.7 x 8.5 millimetri 158.1 x 73.8 x 8.5 millimetri

Le peculiarità di Galaxy S9

Fotocamera avanzata su entrambi i modelli, doppio sensore su Galaxy S9 Plus, ma anche sicurezza migliorata, audio in stereo e un pulsante dedicato all’assistente virtuale Bixby.
Cosa volere di più?

La fotocamera

La più importante novità sulla quale pone l’accento il brand coreano riguarda di sicuro la fotocamera “reimmaginata” che nella veste del nuovo Galaxy S9 diventa ancora più potente e versatile, ispirata al funzionamento dell’occhio umano per rendere perfette e brillanti le foto a qualsiasi ora del giorno.
È infatti possibile passare da un’apertura focale f/1.5, per le fotografie in condizioni di scarsa luminosità oppure per le macro, ad un diaframma da f/2.4 per le panoramiche o gli scatti con più oggetti da mettere a fuoco.
Una feature di livello avanzato che consente di accedere a settaggi di livello professionale su un gadget che si ha praticamente sempre in tasca, con una camera piccola e compatta che riesce a girare Super Slow Motion con 960 frame per secondo – quando fino a questo momento anche gli smartphone più blasonati arrivavano a “soli” 240 fps.

Con il nuovo Slo-Mo di Samsung Galaxy S9, è possibile realizzare brevi video d’effetto da personalizzare come si preferisce: si può riprodurre con il Reverse, oppure inserire musica di sottofondo all’azione, o ancora realizzare GIF da condividere con gli amici. Inoltre, è possibile impostare brevi video di Slo-Mo anche come sfondo del telefono: i propri capolavori sempre in primo piano.

Le “animoji” personalizzate

Samsung segue la scia di iPhone X imitando le sue irresistibili animoji, ma con le dovute personalizzazioni del caso: il risultato dell’intelligenza artificiale applicata al sensore anteriore per il riconoscimento facciale sono delle adorabili emoji che prendono vita e seguono i movimenti e le espressioni facciali. Si chiamano My emoji, e sono dei veri e propri avatar che ritraggono il soggetto rendendolo una vera… emoji animata! Questa applicazione di realtà aumentata può essere condivisa anche via WhatsApp o Facebook, e non serve esclusivamente un device Samsung per vederle in azione.

L’intelligent scan

Galaxy S9 aumenta anche la sicurezza, tenendo al sicuro i propri dati ed autorizzare i pagamenti con Samsung Pay, ad esempio, grazie al sicuro sistema di scansione intelligente: una tecnologia che combina l’efficacia della scansione dell’iride a quella del riconoscimento facciale, senza contare poi la praticità del lettore di impronte digitali.

Bixby

Un pulsante posto sul profilo del telefono permette di chiamare in modo immediato l’assistente virtuale Bixby, giunto ormai alla sua versione 2.0
Bixby, come accade già su Huawei Mate 10 Pro, è in grado di tradurre un testo puntato con la fotocamera dello smartphone, ma anche di identificare il cibo inquadrato dalla stessa e fornire informazioni sull’apporto calorico del piatto – per la gioia di Samsung Health. Inoltre, permette di provare virtualmente il make-up per scegliere il miglior trucco senza pasticciare troppo.

Audio avvolgente

Grazie all’unione di due tecnologie come il Dual Stereo AKG e il Dolby ATMOS i nuovi Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus sono in grado di riprodurre un potente suono cinematografico, perfetto per godersi film ed episodi delle serie TV preferite.

Galaxy S9: uscita sul mercato e preordine

Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus si preparano ad arrivare sul mercato il prossimo 16 Marzo, ma già da subito sono disponibili al preordine sul sito ufficiale di Samsung.

Samsung Galaxy S9: il prezzo (caro) da pagare per il top

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus arriveranno sugli scaffali dei negozi fisici e virtuali con il prezzo di listino di 899 euro per Galaxy S9 e 999 euro per Galaxy S9 Plus nella versione da 64 GB. Il Galaxy S9 Plus da 256 GB ha un prezzo di 1099 euro.

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus ufficiali: dettagli, uscita e prezzo ultima modifica: 2018-02-25T21:05:44+00:00 da Maria Grazia Tecchia
MailUp 7-giu-2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!