Musica 8D: la nuova tecnologia audio fa breccia durante il coronavirus

Dove si trova la musica 8D? Come funziona la tecnologia che sfrutta questo tipo di audio? E come bisogna ascoltare questi brani? Tutte le risposte qui.

Lo smartphone è diventato negli ultimi anni il grande alleato dell’essere umano in quasi tutto il pianeta. In un momento delicato come questo non ci fosse sarebbe ulteriormente dura sopportare i giorni di restrizioni sociali dovuti all’epidemia da coronavirus. E come in ogni momento di totale apertura al tempo libero si è invasi dalle novità circolanti in rete, spesso viralizzate e di notevole successo. Come sta accadendo per la musica 8D.

Apparsa su WhatsApp è diventata un vero tormentone. Soprattutto la canzone Hallelujah nella versione in 8D della band Pentatonix ha attirato l’attenzione su questa tecnica musicale. Uno stile audio che provoca un senso di direzione e movimento nello spazio. Scopriamo meglio di cosa stiamo parlando quando diciamo di ascoltare brani in versione 8D.

Cos’è la musica 8D

Le canzoni 8D sono campioni di suono che portano ad una maggiore immersione, usando effetti per provocare la sensazione per cui i suoni vengano riprodotti in direzioni diverse. Ciò avviene attraverso tecniche di mixaggio eseguite nei canali di registrazione originali, dando un aspetto tridimensionale. Durante l’ascolto di audio 8D, è possibile sentire l’eco, la distanza e la direzione dei suoni, come se l’utente fosse in una presentazione dal vivo.

Dove trovare la musica 8D

musica 8D

È possibile trovare principalmente musica 8D su YouTube, ma anche altri canali audio in streaming, come SoundCloud, offrono alcuni esempi. Ci sono anche artisti che si dedicano alla creazione di suoni con questo tipo di effetto, come lo stesso gruppo Pentatonix. Su YouTube, il canale 8D Tunes è specializzato in questo tipo di contenuti e riunisce produzioni di vari stili di artisti provenienti da tutto il mondo. Inoltre, puoi anche trovare brani di artisti famosi ristampati per offrire la sensazione del suono 8D, come Queen’s Bohemian Rhapsody.

Qual è a differenza con la 3D

A rigor di termini, non vi è alcuna differenza tecnica tra le due idee, poiché entrambe cercano di simulare la propagazione del suono in modo direzionale mediante tecniche di registrazione, missaggio ed editing degli effetti. Ma in generale, il suono 8D è ottenuto attraverso tecniche di editing, utilizzando strumenti software. Il suono binaturale o 3D, sebbene non esenti dall’uso delle tecniche in polvere, ha una relazione più diretta con i processi di registrazione.

Perché si deve ascoltare con le cuffie

Fondamentalmente, le cuffie danno un migliore senso dell’orientamento, poiché si riproduce in stereo, facilitando la variazione su entrambi i lati. La riproduzione del suono 8D su altoparlanti convenzionali può rendere difficile questa percezione. Per sentire la differenza, ascolta la stessa canzone con la proposta 8D su un altoparlante e un auricolare.

Quali cuffie e smartphone bisogna utilizzare

Le cuffie di più segmenti premium riprodurranno un suono di qualità migliore con maggiori dettagli. Nonostante ciò, un punto interessante della musica 8D è che, per sperimentare l’effetto, non è necessario nulla di molto sofisticato o costoso. Pertanto, qualsiasi telefono può passare l’esperienza spaziale di questo stile.


Musica 8D: la nuova tecnologia audio fa breccia durante il coronavirus - Ultima modifica: 2020-03-30T10:02:35+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!