Arrivano gli occhiali Bose a realtà aumentata, il produttore audio si lancia nel mondo degli smartglass AR. Meglio conosciuta per i suoi altoparlanti e le sue cuffie, l’azienda Bose ha creato un fondo di sviluppo da 50 milioni di dollari per sostenere una nuova piattaforma AR basata esclusivamente sull’audio.

Non è quello che ci si aspettava quando Bose ha detto che avrebbe annunciato un nuovo dispositivo al SXSW di quest’anno: ma in effetti sta creando effettivamente una piattaforma di realtà aumentata.

Occhiali Bose a  Realtà Aumentata disponibili per gli sviluppatori

Bose sta entrando nella partita degli occhiali AR, ma non nel modo più ovvio. La piattaforma di realtà aumentata che ha annunciato – e per cui ha creato un fondo di venture capital da $50 milioni  – riguarda l’audio, non il video. Bose la chiama la prima “piattaforma audio aumentata” e afferma che il suo prototipo di AR Bose – “occhiali da ascoltare” – rappresentano il futuro del suono mobile.

Occhiali Bose uscita

Per ora gli occhiali non saranno disponibili per i consumatori, ha affermato un portavoce di Bose, ma solo a sviluppatori e produttori (l’SDK Bose AR e quantità limitate di una versione aggiornata degli occhiali Bose AR saranno disponibili quest’estate). Non è chiaro quando saranno disponibili per i consumatori o quanto costeranno.

Smartglass Bose caratteristiche tecniche

Questi occhiali Bose vanno pensati  come a un tipo diverso di cuffie indossabili che hanno alcune caratteristiche molto intelligenti.

“A differenza di altri prodotti e piattaforme di realtà aumentata, Bose AR non cambia ciò che vedi, ma sa cosa stai guardando – senza un obiettivo integrato o una fotocamera del telefono”, ha detto Bose, “e piuttosto che sovrapporre gli oggetti visivi al mondo reale, Bose AR aggiunge uno strato udibile di informazioni ed esperienze, rendendo ogni giorno migliore, più facile, più significativo e più produttivo.”

Altre aziende, come la tedesca Bragi, che produce auricolari in-ear totalmente wireless, parlando con fervore dell’informatizzazione delle cuffie, ma Bose ha portato il concetto in un fattore di forma diverso, che può presumibilmente ospitare una batteria più grande per alimentare l’esperienza always-on.

L’acustica degli occhiali Bose a realtà aumentata

L’ingrediente segreto sembra essere il minuscolo pack di acustica “wafer-thin” sviluppato per la piattaforma. Bose ha detto che rappresenta il futuro del micro-suono mobile e presenta “potenza e chiarezza sbalorditive”.

Bose aggiunge che la tecnologia può “essere integrata in cuffie, occhiali, elmetti e molto altro e consente semplici gesti della testa, voce o un tocco sul dispositivo indossabile per controllare il contenuto”.

Bose Ar la piattaforma di realtà aumenta audio

“Bose AR rappresenta un nuovo tipo di realtà aumentata, creata per chiunque e ogni giorno”, ha dichiarato John Gordon, vicepresidente della Divisione Consumer Electronics di Bose “mette l’audio nei tuoi dintorni, non nelle immagini digitali, così puoi concentrarti sul fantastico mondo che ti circonda – piuttosto che su un piccolo display. Capisce la tua direzione e può connettere istantaneamente il luogo e quel momento con infinite possibilità di viaggio, apprendimento, musica e altro ancora e può essere aggiunto a prodotti e app che già utilizziamo e amiamo, rimuovendo alcuni dei grandi ostacoli che hanno tenuto l’AR in disparte “.

Oltre a funzioni di base come l’ascolto della musica e le telefonate, Bose ha detto che il wearable utilizza sensori per tracciare il movimento della testa e il GPS di un dispositivo iOS o Android per tracciare la posizione. “I sensori inviano i dati di movimento e posizione a un’app abilitata per Bose AR che aggrega le informazioni, inviando immediatamente i contenuti pertinenti in tempo reale alle orecchie dell’utente e può essere utilizzata per più applicazioni.”

Alcuni esempi forniti da Bose sull’utilizzo degli occhiali a realtà aumentata

Per i viaggi, il Bose AR può simulare eventi storici ai punti di riferimento mentre li guardi – “così si sentono voci e cavalli che caricano dalla tua sinistra, quindi passano proprio davanti a te prima di andare nella direzione della loro rotta originale, svanendo mentre si allontanano.” Potresti sentire una statua pronunciare un famoso discorso quando ti avvicini. O ti viene detto in che direzione rivolgerti verso il tuo gate di partenza durante il check-in in aeroporto.
Bose AR potrebbe tradurre la segnaletica che stai leggendo, o pronunciare la parola o la frase per quello che stai guardando in qualsiasi lingua. Oppure potrebbe spiegare la storia dietro il dipinto che hai appena passato.
Con i controlli gestuali, potrai scegliere o modificare la tua musica con semplici cenni della testa che indicano di sì, o di no o il brano successivo (le cuffie Bragi, ad esempio, già lo fanno).

Bose AR aggiungerebbe informazioni utili in base a dove si guarda, come le previsioni quando guardi in su o le informazioni dei ristoranti sulla strada, se guardi in basso.

Occhiali Bose

occhiali Bose AR

Gli occhiali Bose a Realtà Aumentata, da ascoltare ultima modifica: 2018-03-14T06:49:06+00:00 da Web Digitalic
MailUp 7-giu-2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!