Le 15 donne di successo e più influenti nel digitale in Italia: Digiwomen 2019

Le 15 donne più influenti nel digitale in Italia. Questa è la lista Digiwomen 2019, una selezione del mondo femminile nella tecnologia e innovazione.

Abbiamo stilato anche quest’anno la lista delle donne italiane più influenti nel digitale, nella tecnologia e nell’innovazione. Abbiamo raccolto le indicazioni dei nostri lettori sulle donne che si distinguono in modo particolare nell’ambito della comunicazione e dei social media. Donne che sanno rappresentare un punto di riferimento, un modello da seguire e una fonte di ispirazione e che sono d’esempio per la loro capacità, per la determinazione, l’empatia, l’umanità e la forza con cui si pongono sul lavoro e nella vita.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Digiwomen Diggitalic

Digiwomen 2019: le donne italiane da seguire nel digitale

Non è un premio, non è una classifica e nemmeno un censimento. Il nostro intento resta sempre lo stesso: segnalare persone e storie che, a vario titolo, rappresentano l’universo della tecnologia, dell’innovazione e della comunicazione e che raccontano percorsi e traiettorie di realizzazione professionale e personale. Questa lista delle donne italiane più influenti nel digitale, nella tecnologia, nell’innovazione viene realizzata attraverso le segnalazioni che arrivano dai lettori di Digitalic che pesano per il 50%, le indicazioni delle donne inserite l’anno precedente nella lista delle DigiWomen hanno un peso del 30%, il restante 20% viene attributo dalla redazione di Digitalic.

Eccole allora, in rigoroso ordine alfabetico, le 15 #DIGIWOMEN2019 di Digitalic.

Lucrezia Bisignani 

Fondatrice, kukua.me
28 anni
Twitter @LucreziaBisi

Lucrezia Bisignani è nata a Roma e il suo un sogno è istruire, attraverso i meccanismi del gioco e dell’intrattenimento, un miliardo di bambini africani. Ha alle spalle un curriculum di scuole elitarie:  Marymount l’International School di Roma, il collegio St. Clares International di Oxford (dove ha seguito anche l’accademia da attrice), l’acceleratore di startup Mind the Bridge, la Singularity University di San Francisco.

È co-fondatrice di Kukua, una startup che attraverso la tecnologia mobile si pone l’obiettivo di alfabetizzare i bambini in Africa: attraverso l’app Sema Land e la supereroina Sema, i bambini tra i cinque e i dieci anni imparano a scrivere, a leggere e la matematica in un ambiente animato che riproduce la cultura locale. Nel 2019 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica il premio Marisa Bellisario ed è stata citata dalla rivista Forbes tra le 30 Under 30 – Europe – Social Entrepreneurs 2019.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Lucrezia Bisignani

Lucrezia Bisignani DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Valeria Cagnina 

Co-founder e mentor, OFpassiON.tech
18 anni
Twitter @ValeriaCagnina

Valeria Cagnina è poco più che maggiorenne, ma è già una veterana del mondo tecnologico. La sua carriera inizia al Coderdojo Milano, quando ha appena 11 anni e acquista kit di Arduino, iniziando a realizzare i primi progetti. Per la tesina di terza media, realizzata su Facebook, intervista l’astronauta Luca Parmitano mentre è nello spazio. A 14 anni è speaker al TEDx Milano Women, al CNR di Pisa, al Senato della Repubblica e all’opening conference della Maker Faire Rome 2015.

A 15 anni trascorre l’estate al MIT di Boston al Dipartimento di Robotica, all’interno della classe Duckietown in veste di senior tester. A 16 anni fonda la sua scuola e inizia a insegnare robotica e tech ai bambini a partire dai 3 anni. Organizza team building aziendali ed è citata tra le 100 donne in Italia più influenti nel digitale, al premio come Tecnovisionaria all’Università di Pisa. Il suo nome spicca tra le 30 under 30 di Forbes.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Valeria Cagnina

Valeria Cagnina DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Rossella Campaniello

Personal Systems Business Director, HP Italy
50 anni
Twitter @RossCampaniello

Rossella Campaniello è pugliese d’origine e milanese d’adozione. Si è laureata in Economia alla Bocconi e ha perfezionato la sua formazione all’estero: prima con il Master al Community of European Management Schools presso la ESADE Business & Law School di Barcellona poi alla Copenhagen Business School. Ha lavorato presso Samsung Electronics Italia Spa, Lexmark International e Young&Rubicam prima di approdare in HP nel 1999, dove ora ricopre il ruolo di Personal Systems Business Director per HP Italy. È una grande appassionata di tecnologia, innovazione e social media, passione che traspare in  modo evidente da ogni suo post: anche quando scrive di attività o prodotti HP riesce sempre a raccontare soluzioni a 360° come a ricordare, anche al di fuori dell’orario di lavoro, che l’azienda in cui lavora e vive, giorno dopo giorno, ha un intero universo di prodotti e servizi.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Rossella Campaniello

Rossella Campaniello DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Sabrina Cereseto 

Youtuber, LaSabri Gamer
31 anni
Instagram @lasabrigamer

Sabrina Cereseto è una youtuber monzese di grande successo, con 1,8 milioni di utenti iscritti al suo canale. È indubbiamente tra le donne più influenti nel digitale in Italia, la sua comunità di fan la segue con grandissimo affetto, quello che la distingue da altri è l’intensità con cui restituisce questo affetto, lo si vede negli incontri con la sua community, dagli abbracci.

Ex modella, nel 2008 partecipa a Miss Italia, dove si aggiudica la fascia di Miss Eleganza e l’anno successivo è tra le finaliste di “Italia’s Next Top Model”. Nel 2014 abbandona il mondo della moda e trova un grande successo come youtuber, con lo pseudonimo LaSabry. Nel 2017 racconta la sua passione per i videogiochi nel libro “#Play. La mia vita come un gioco” e partecipa alla II edizione di “SocialFace” su Sky. Nella sua comunicazione unisce al divertimento tematiche importanti come la solidarietà, con un linguaggio adatto anche ai più giovani.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Sabrina Cereseto

Sabrina Cereseto DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Mirella Cerutti

Managing Director, SAS Italy
55 anni
Twitter @MirellaCerutti

Mirella Cerutti lavora in SAS Italy dal 1996, dove ha esordito nel ruolo di Sales Manager. In un’epoca caratterizzata da frequenti cambiamenti a livello professionale, Mirella Cerutti ha trascorso quasi un quarto di secolo nella stessa azienda, crescendo fino a rivestire il ruolo guida dell’azienda.

Si laurea in Economia presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano e inizia la sua carriera in IBM come Account Executive Finance; nel 1996 entra in SAS come Sales Manager, per diventare negli anni prima Sales Director Finance e Country Sales Leader poi. Sposata, vive a Milano con il marito e i due figli; crede fortemente nella business transformation, nello sviluppo delle persone e nell’empowerment femminile, come traspare dai suoi post e dal suo impegno. Il tempo libero lo dedica ai viaggi (che ama) alla lettura, al cinema, alla musica e allo sport: è appassionata di sci e bicicletta.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Mirella Cerutti

Mirella Cerutti DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Daniela Collu

Web star, autrice e conduttrice televisiva e radiofonica
37 anni
Instagram @stazzitta

Daniela Collu è tra le donne più influenti nel digitale in Italia, blogger e presentatrice oltre che autrice Tv, ha saputo instaurare un rapporto di grande fiducia con i suoi fan che a lei si rivolgono per chiedere pressoché qualunque cosa, le sue sessioni di domande e risposte sono imperdibili.

Risponde con grande schiettezza, molto rispetto e in maniera mai banale, dando consigli sinceri che più sinceri non si può. Esordisce sul Web con il Blog “Stazzitta” e ottiene un grande successo in rete, poi anche sui social grazie alla sua vivacità di pensiero. Esordisce in TV su Rai2 nel 2013, partecipando come opinionista ad “Aggratis!”, con Fabio Canino e Chiara Francini. Poi approda su Radio2 con “Share” e nel 2014 è di nuovo in TV con “Extrafactor”. Negli anni a seguire lavora come autrice e partecipa a diverse trasmissioni televisive. Di recente pubblicazione il suo primo libro “Volevo solo camminare”, che racconta il suo Cammino di Santiago fatto da atea e camminatrice poco convinta.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Daniela Collu

Daniela Collu DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Gabriella Greison 

Scrittrice, fisica, giornalista e attrice
43 anni
Twitter @GREISON_ANATOMY

Gabriella Greison è nata a Milano, si è laureata in Fisica nucleare presso l’Università degli studi di Milano per poi lavorare per due anni presso il centro di ricerche École polytechnique de Palaiseau, a Parigi. Oggi è considerata la rockstar della fisica italiana, nei suoi libri racconta in modo appassionato i grandi fisici del XX secolo, scrive di fisica quantistica e di donne della scienza, mentre la sua grande versatilità e competenza la porta sui palchi di eventi e teatri a condurre, moderare, tenere speech motivazionali e ispirazionali o a recitare come attrice monologhi tratti dai suoi libri, in TV e alla radio come divulgatrice. Il suo esordio da scrittrice è datato 2006, con “L’incredibile cena dei fisici quantistici”, mentre la sua ultima fatica letteraria è di quest’anno “La leggendaria storia di Heisenberg e dei fisici di Farm Hall”. A maggio ha condotto TEDx  Pavia.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Gabriella Greison

Gabriella Greison DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Flavia Imperatore

Foodblogger, Misya.info
39 anni
Instagram @misya.info

Flavia Imperatore è un nome che pochi conoscono, ma quasi 750 mila persone sui social sanno bene chi è Misya. È una delle blogger di cucina più seguite in Italia e sul proprio sito pubblica ricette che, come lei stessa dichiara, sono “Fotografate passo passo”.

Napoletana, classe 1980, è stato l’amore per il marito a far scoccare la scintilla anche in cucina: dopo aver preparato una pizza con lui, si è armata di carta, penna e macchina fotografica per tenere traccia di tutte le ricette che sperimenta (non solo tradizionali della sua famiglia, ma anche prese da libri di cucina o innovate) per pubblicarle sul blog dove sin dall’inizio cerca di essere d’aiuto ad altre donne: questa prima intenzione si è poi trasformata in un lavoro, e Flavia è diventata a tutti gli effetti una influencer. Un marito, una figlia e un gatto in casa, la Imperatore ha scelto il suo nome d’arte ispirandosi alla protagonista del libro “Di noi tre” di Andrea Di Carlo.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Flavia Imperatore

Flavia Imperatore DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Mariangela Marseglia

Country Manager Italy and Spain, Amazon
44 anni
Twitter @marseglia

Mariangela Marseglia ha in comune il sorriso con il brand dell’azienda per cui lavora: Amazon. Pugliese di nascita, si è laureata in Economia e Commercio all’Università del Sacro Cuore di Milano e poi si è spostata in diversi Paesi (Francia, Stati Uniti, Regno Unito).

Ha viaggiato molto, ricoperto ruoli sempre più prestigiosi e affrontato sfide ogni volta più stimolanti. Oggi è Country Manager di Amazon per l’Italia e la Spagna. Quando ha iniziato a lavorare per Amazon, nel 2010, in Italia i dipendenti erano 4, ora sono 5.400 segno di una crescita aziendale di cui ha fatto parte in prima persona e che all’epoca era una scommessa. Un motto la guida nella vita: “Where there’s a will, there’s a way” (Quando c’è la volontà, si trova la strada) che campeggia in immagini di copertina e bio. Appassionata di viaggi e fotografia, tiene alta l’attenzione su cause sociali come l’assistenza sanitaria per i malati di Alzheimer, il gender gap e l’uguaglianza nei diritti civili per i gay.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Mariangela Marseglia

Mariangela Marseglia DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Margherita Meg Pagani

Imprenditrice, fondatrice e CEO, Impacton.org
30 anni
Twitter @meg_pag

Margherita Pagani è un’ex pallavolista di lungo corso, laureata nel 2011 all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, è oggi imprenditrice, speaker e advisor in progetti legati all’impatto sociale e alla sostenibilità. Ciò che muove la sua attività imprenditoriale è sostanzialmente una domanda: perché facciamo tanta fatica a risolvere problemi e crisi che assillano il genere umano da sempre e che ormai conosciamo a fondo?

Nel 2016 risponde a questa domanda fondando Impacton.org, un progetto ambizioso che va alla ricerca di progetti d’impatto sociale e ambientale già esistenti ed efficaci, che possano essere fatti conoscere e resi disponibili per chiunque voglia replicarli, spiegando sul sito la “formula” e i fattori che ne garantiscono l’efficacia. Nel 2017 partecipa a TEDx Milano, portando la sua vision e lo scorso anno Forbes Italia la inserisce tra i 100 under 30 che stanno scrivendo il futuro del nostro Paese.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Margherita Meg Pagani

Margherita Meg Pagani DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Camila Raznovich

Presentatrice televisiva
45 anni
Instagram @camilaraznovich

Camila Raznovich ha portato nel web e sui social la bellezza e la ricchezza del suo mondo multiculturale; attraverso le sue esperienze e la vita che racconta dà un esempio di come le diversità siano un valore e il suo sguardo sul mondo che lo trasmette, ad ogni post. Nata a Milano è cittadina del mondo.

Madre italiana e cattolica, padre argentino di origini russe ed ebreo, ha vissuto in India, a Londra e Berlino. Dopo il liceo si sposta per studiare recitazione alla Herbert Berghof di New York, al London Center for Theatre Studies e alla Central School of Speech and Drama di Londra. Il successo arriva come VJ di MTV Italia, gli spot Nespresso la rendono popolare anche tra il pubblico meno giovane, che ritrova poi nelle trasmissioni su Rai2, La7 e Rai3. Dal 2014 raccoglie con successo il testimone del programma “Alle Falde del Kilimangiaro”.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Camila Raznovich

Camila Raznovich DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Elisabetta Romano

Chief Technology Innovation Officer, TIM
56 anni
Twitter @ElisabettaCTO

Elisabetta Romano ha una vita professionale legata alla tecnologia delle telecomunicazioni. Milanese, è mamma, ama la tecnologia, il cibo e i viaggi. Ha conseguito la laurea in Scienze dell’Informazione all’Università degli Studi di Salerno ed è entrata nel mondo del lavoro occupandosi della definizione dell’architettura di Rete Intelligente in Alcatel.

Si sposta poi alla Bell Telephone di Anversa, in Belgio, in team dove si occupa dell’integrazione tra radio Mobile GSM e Rete Intelligente, diventando Responsabile dello sviluppo della Rete Intelligente. Nel 1996 entra in Ericsson seguendo clienti come TIM e WIND. Nel 2010 diventa Presidente di Pride, società del Gruppo Ericsson. Oggi è CTO di TIM, dove gestisce i processi integrati di ingegneria e sviluppo delle infrastrutture tecnologiche, delle piattaforme e delle applicazioni informatiche. Ha assistito e contribuito ai grandi cambiamenti nel settore delle telecomunicazioni: ora l’attende la sfida del 5G.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Elisabetta Romano

Elisabetta Romano DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Francesca Rossi

AI Ethics Global Leader IBM
56 anni
Twitter @frossi_t

Francesca Rossi è nata a Falconara Marittima (AN) ed è una apprezzata scienziata nel campo dell’intelligenza artificiale. Nel 1986 ha conseguito la laurea in Scienze dell’informazione all’Università di Pisa ed è oggi professore ordinario di Scienza del Computer presso l’Università degli Studi di Padova. È la presidentessa dell’International Joint Conference on Artificial Intelligence, editore associato al Journal of Artificial Intelligence Research, AI Ethics Global Leader IBM Research, fa parte del gruppo di esperti sull’Intelligenza Artificiale della Commissione Europea ed è membro del Radcliffe Institute for Advanced Studies dell’Università di Harvard.

Nel suo lavoro ha una missione fondamentale, che ci riguarda tutti: individuare le regole che le macchine devono seguire per esserci davvero utili. Etica applicata alla tecnologia, per un mondo che ha bisogno di enormi progressi ma che non può permettersi di rischiare che essi provochino effetti collaterali pericolosi.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Francesca Rossi

Francesca Rossi DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Alessandra Sciutti 

Tenure Track Researcher, Principal Investigator, IIT – Istituto Italiano di Tecnologia
37 anni
Twitter @alefreedot

Alessandra Sciutti è nata a Genova, si è laureata in Bioingegneria ed ha alle spalle un Dottorato di ricerca in Tecnologie Umanoidi. La voglia di fare ricerca l’ha portata in giro per il mondo: dal Robotics Lab del Rehabilitation Institute di Chicago all’Emergent Robotics Laboratory della Osaka University, dal Cognitive Robotics e Interaction Lab dell’Istituto Italiano di Tecnologia al Dibris (Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi) dell’Università di Genova. Vincitrice degli Erc, i fondi europei che premiano i giovani ricercatori di tutto il mondo, conduce un progetto per studiare la percezione del tempo e dello spazio.

Prende le distanze da quella parte di robotica che crede che i robot possano sostituire l’uomo, ma ritiene che possano essere usati per azioni ripetitive in ambienti strutturati. È legata alla sua città e vuole portare innovazione nella realtà che l’ha vista crescere.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Alessandra Sciutti

Alessandra Sciutti DigiWomen 2019: le Donne più influenti del digitale

Manuela Vitulli

Travel Blogger, Pensierinviaggio.it
29 anni
Instagram @manuelavitulli

Manuela Vitulli è, prima di ogni altra cosa, una grande appassionata di viaggi. Nel 2013 ha aperto il suo blog “Pensieri In Viaggio” che è oggi tra i blog di viaggio più apprezzati e quotati in Italia. Si definisce una “viaggiatrice instancabile con la testa tra le nuvole e i piedi per terra”. Manuela è content writer per numerose testate e ha all’attivo molte collaborazioni con grandi e importanti brand a carattere internazionale.

Nel 2015 ha partecipato a TBEX Asia 2015, unica blogger italiana ospitata dall’Ente del Turismo Thailandese. Nel maggio 2016 ha pubblicato il suo primo libro “La mia Thailandia”, edito da goWare e arrivato fino al primo posto tra i libri di letteratura di viaggio su Kindle Store. Nel 2019 è speaker al TEDx Barletta. Nel suo racconto non si limita a descrivere viaggi, luoghi ed eventi, ma la sua grande umanità e genuinità è un vero punto di riferimento per chi concepisce la propria stessa vita come un bellissimo e sorprendente viaggio.

Le Donne più influenti del digitale 2019: Manuela Vitulli

Manuela Vitulli 2019: le Donne più influenti del digitale

 

 

>


Le 15 donne di successo e più influenti nel digitale in Italia: Digiwomen 2019 - Ultima modifica: 2019-09-02T06:45:05+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Zyxel Channel HUB

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!