I 5 errori nel curriculum da evitare assolutamente

Un dirigente di Google ha esaminato più di 20.000 candidature e ha trovato questi 5 errori nei curriculum ripetuti in continuazione da evitare assolutamente

Ecco quali sono i 5 errori nel curriculum da evitare, quelli proprio da non fare se volete avere qualche speranza di trovare lavoro o di cambiarlo Nel corso della vita, invierai dozzine, se non centinaia, di candidature a diversi potenziali datori di lavoro. Ma quali sono gli errori nel curriculum da evitare a tutti i costi?Errori nel curriculum da evitare

Laszlo Bock, un ex vicepresidente senior people operations presso Google, e attuale CEO e co-fondatore di Humu, ne sa qualcosa di ricerca di lavoro. Anche lui ha inviato centinaia di curriculum nel corso della sua carriera, ma, soprattutto, sa bene come appare un curriculum straordinario.  x

Mentre lavorava a Google, ha esaminato personalmente oltre 20.000 curriculum in un arco di 15 anni. Anche se afferma di aver visto dei curriculum brillanti, ammette di aver continuato a vedere gli stessi errori ripetuti in continuazione; il che spesso costa anche a buoni candidati la possibilità di ottenere una posizione.

Se non si è attenti, si rischia di minare il proprio successo mostrando i propri risultati in un curriculum scadente. Ecco quindi gli errori nel curriculum da evitare secondo Bock come li ha spiegati nel su post su Linkedin .

Advertising
Lazlo Bock

Lazlo Bock: grazie alla sua esperienza in Google ha creato la lista degli errori da evitare nel curriculum

Errori nel curriculum: mancanza di formattazione

Un curriculum disordinato e illeggibile è un curriculum che non porterà da nessuna parte. Mantieni la formattazione pulita e organizzata, utilizzando il colore nero su carta bianca con margini di circa 1,2 cm. Allinea le colonne per avere una spaziatura coerente. Assicurati che il nome e le informazioni di contatto siano presenti in ogni pagina, non solo nella prima. Se invii il curriculum via e-mail, salvalo come PDF per preservare la formattazione e il duro lavoro nel realizzarlo.

Errori nel curriculum: inclusione di informazioni riservate

Presta attenzione alle policy ed evita di creare un conflitto tra le esigenze del datore di lavoro e le tue esigenze come candidato. Ad esempio, se provieni da una società di consulenza, è probabile che non ti sia permesso di condividere i nomi dei clienti, quindi non farlo sul curriculum. Anche se non menzioni il nome del cliente, potresti dare degli indizi che aiutino a capire a chi stai facendo riferimento… non farlo! Laszlo racconta di aver letto frasi come “consulenza per un’importante azienda di software a Redmond, Washington”, risultato: rifiutato! Anche se questo candidato non ha menzionato Microsoft in modo esplicito, qualsiasi selezionatore ha avuto chiaro modo di intuirlo.

Errori di battitura

Correggi il curriculum più volte e chiedi ad amici o colleghi di rileggerlo. Secondo un sondaggio di CareerBuilder, il 58% dei curriculum presenta errori di battitura. Bisogna fare attenzione a errori grammaticali, allineamento errato e altro, altrimenti un eventuale responsabile delle assunzioni sarà indotto a pensare che non presti attenzione ai dettagli. Laszlo suggerisce questo ulteriore suggerimento professionale: “leggi il curriculum dal basso verso l’alto: invertire l’ordine normale aiuta a concentrarsi su ogni riga”.

Errori nel curriculum: troppo lungo

“Una buona regola empirica è di usare una pagina di curriculum per ogni 10 anni di esperienza lavorativa”, spiega Bock. Ricorda, il motivo per cui presenti un curriculum è quello di ottenere un colloquio, non di essere assunto sul posto, anche se sarebbe un grande vantaggio. Laszlo afferma che “una volta che sei nella stanza, il curriculum non ha molta importanza, quindi riduci il curriculum, è troppo lungo.” Crea un curriculum conciso e mirato che dia la priorità alle informazioni più importanti. Alla storia della tua vita ci penserai dopo.

Bugie nel CV

Ci sono molte cose in cui si potrebbe mentire in un curriculum e Bock le ha viste tutte: esperienza di lavoro, titoli di studio, risultati di vendita. Una volta che dici una bugia durante il processo di assunzione, se viene scoperta dovrai affrontare delle conseguenze. In primis, mentire non è etico e chi vuole un impiegato scorretto? Laszlo afferma che “Non vale mai la pena di inserire una bugia nel curriculum. Tutti, compresi i CEO, vengono licenziati per questa ragione (cerca su Google la frase “CEO fired for lying on résumé” e vedrai.)”

I responsabili delle assunzioni sono alla ricerca del meglio del meglio: se conosci ed eviti gli errori nel curriculum più comuni, presto salirai in cima!

Come scrivere un curriculum perfetto, secondo Harvard

 

Come scrivere un curriculum efficace nell’era digitale


I 5 errori nel curriculum da evitare assolutamente - Ultima modifica: 2019-08-04T11:38:00+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!