Facebook cambia nome al portafoglio digitale: da Libra a Novi

La nuova app permetterà di effettuare transazioni digitali e scambiare denaro ed il tutto nella massima trasparenza e con protezioni antifrode

Si chiamerà Novi il portafoglio digitale di Facebook integrato al progetto Libra che sostituirà il wallet Calibra. Una novità in casa Facebook sulla sua criptovaluta presentata un anno fa ma non ancora operativa, che aiuterà a inviare denaro con un’app. Il nuovo nome è Novi, dalle parole latine ‘novus’ e ‘via’. Assieme al nome viene anche rivelato il nuovo logo. L’azienda spera così di archiviare totalmente l’accusa di plagio ricevuta in merito al vecchio marchio, adesso abbandonato.

Portafoglio digitale di Facebook, nasce la Novi Financial

portafoglio digitale di Facebook

A parte il cambio del nome, la app Novi svolgerà essenzialmente le stesse funzioni previste per Calibra (qui come funziona la criptovaluta di Facebook), e sarà gestita da una nuova controllata di Facebook nata esplicitamente per la gestione di questo servizio, la Novi Financial. Il portafoglio della società è destinato a contenere le varie valute digitali di Libra, una volta che l’iniziativa guidata da Facebook sarà attiva. Con Novi si potrà inviare denaro ad amici o parenti in maniera “facile come l’invio di un messaggio“, funzionerà come app autonoma ma sarà integrata anche in WhatsApp e Messenger, non ci saranno “addebiti nascosti“. Tutti i clienti Novi verranno verificati utilizzando un documento di identità rilasciato dal governo, e le protezioni antifrode saranno integrate in app. Un team di assistenza dedicato sarà disponibile in chat 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Libra di Facebook: la criptovaluta avanza, ma arriverà nel 2020?

Libra, criptovaluta lanciata il 18 giugno 2019 da un consorzio di imprese di cui fa parte anche Facebook (indipendente dalla società di Menlo Park) non era ancora attiva perché nel tempo aveva incontrato lo scetticismo delle autorità di regolamentazione mondiali. Il sistema di pagamento si basa sulla tecnologia blockchain e permetterà di scambiare senza costi nascosti sia la criptovaluta Libra (ora Novi), una volta attiva, sia altre valute nazionali, tra cui eurodollaro e sterlina.

“Sebbene abbiamo cambiato il nome non abbiamo cambiato il nostro impegno a lungo termine nell’aiutare le persone in tutto il mondo ad accedere ai servizi finanziari“, spiega in un post ufficiale David Marcus, ex manager PayPal, a capo di Novi. “La nostra speranza è di introdurre una versione iniziale di Novi in una serie di paesi quando sarà disponibile Libra“, conclude Marcus.


Facebook cambia nome al portafoglio digitale: da Libra a Novi - Ultima modifica: 2020-05-28T09:18:12+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Packaging Premiere

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!