10 buoni propositi social per il 2019

I buoni propositi social per il 2019 che ti renderanno migliore, almeno un po’. Non è difficile seguirli e migliorano la vostra vita social e non solo

I buoni propositi social per il 2019 che ti renderanno migliore, almeno un po’. Con l’inizio del 2019, arriva il classico momento dei buoni propositi di inizio anno e l’online non è un aspetto da tralasciare, vista la pervasività nelle nostre vite ecco quindi un elenco di buoni propositi social per il 2019.

10 buoni propositi social per il 2019

Ogni anno iniziamo con dei buoni propositi per quanto riguarda l’alimentazione, il lavoro, gli sport ma è improntante fare anche dei buoni propositi social 2019 perché i social occupano una parte significativa delle nostre e influenzano molto di quello che facciamo e viviamo: ecco i 10 buoni propositi social 2019 a cui dovremmo dare seguito.

Buoni propositi social 2019

1. Smettere di controllare i social prima di andare a letto

Il primo tra i buoni propositi social 2019 è ridurre l’uso dei social…Per il bene della salute mentale e per ridurre l’insonnia sarebbe utile smettere di controllare i social prima di andare a letto. Nel 2019, sarebbe utile posare il telefono prima di andare a dormire invece di stressarsi di notte, non vi preoccupate non succederà niente, non fatevi prendere dalla FOMO.

2. Smettere di guardare i social appena svegli

Certo la consultazione della propria pagina Facebook, Twitter, Instagram account, ecc… non appena suona la svegli può farti iniziare la giornata con più cognizione degli eventi, di quello che succede, ma avete davvero bisogno di sapere tutto delle news e di quanti like ha fatto la vostra ultima prima di lavarvi i denti? A partire dal 1° gennaio, potete provare a evitare di controllare i social appena svegli al mattino, a meno che non ci sia un evento particolarmente importante di cui si è già al corrente…naturalmente. Il secondo tra i buoni propositi social 2019 è di aspettare qualche minuto prima di aprire i social al mattino, prendete un caffè, lavatevi i denti e poi guardate le vostre timeline.

Advertising

3. Limita le storie lunghe di Instagram

Esiste una cosa che fa toccare lo schermo più velocemente che una storia di Instagram (o Facebook o Snapchat) fastidiosamente lunga? Nessuno guarda volentieri tutti i 15 video pixelati di dieci secondi del vostro concerto preferito a cui si è andati la sera prima. Per questo nuovo anno, si possono evitare questi contenuti infiniti e di cattiva qualità. Terzo tra i buoni propositi social 2019: fate meno, fate meglio.

4. Pubblicare più foto di animali domestici

Per il bene dell’umanità, bisogna continuare a postare foto del proprio animale domestico: rende il mondo un posto migliore e più leggero, nonostante a volte queste foto possano risultare non troppo frizzanti. Abbondate, non preoccupativi il gatto, il cane e il mondo ringrazieranno.

5. Meno subtweet

Saremo davvero in grado di interrompere l’uso del subtweeting senza cadere in crisi di astinenza nel 2019? Difficile, anche se Twitter non li gradisce, i cosiddetti “subliminal tweet”, che significa criticare una persona o un brand senza citarli direttamente e quindi evitando che venga inviata a loro una notifica. Purtroppo sono ancora molto usati, ma sarebbe meglio limitare anzi eliminare questa pratica su Twitter e, in maniera affine, altrove sui social. È il corrispettivo di lanciare il sasso e nascondere la mano, non si fa né sui social né altrove. Quindi tra i buoni propositi social 2019 non dimenticatelo, citate la persona o il brand direttamente, anche quando lo criticate.

6. Smettere di usare i finsta come diario personale

I finsta ovvero i Fake Instagram sono un secondo profilo social in cui si posta tutto quello che si fa senza filtri (di nessun tipo) senza fingere di essere sempre perfetti, in genere sono profili aperti solo agli amici intimi. Sono una finestra che permette uno sguardo intimo sulla vita personale di qualcuno, ma è salutare continuare a condividere ogni dettaglio dell’esistenza con gli amici? Probabilmente non sempre. Bisognerà fare del proprio meglio per ridimensionare anche questa finestra.

7. Smetterla di controllare ossessivamente chi ha guardato le proprie storie

Nel 2019, sarà utile smetterla di cercare appagamento continuo, basterà postare e andare avanti e qualcuno guarderà le nostre storie. Certo, dopo aver pubblicato un meme di qualità, sarà difficile non controllare se è piaciuto abbastanza… ma non siate ossessivi se guardate ogni due minuti non è che gli “spettatori” aumenteranno per cui lasciate che sia…. Tra i buoni propositi social 2019 non dimenticate di essere un po’ più rilassati sui numeri che fanno le vostre storie.

8. Attivare le conferme di lettura

Le conferme di lettura non meritano la loro cattiva reputazione. È preferibile sapere di essere stati letti e andare avanti con la vita quotidiana con calma, quindi per il nuovo anno, fatti un favore e riattiva le conferme di lettura, non sono così male

9. Smetterla di seguire un po’ di gente

Fatevi un esame di coscienza che sui social equivale a fare un esame delle persone che seguite, sono tutte davvero interessanti? Avete bisogno di seguirle? Scegliete con attenzione, rimante follower di chi davvero suscita qualche interesse in voi e siate coraggiosi, non abbiate paura, fare defollow non è reato. Se volete avere una vita social più sana e appagante questo è tra i buoni propositi social 2019 il più semplice da seguire e che vi darà grandi soddisfazioni.

10. Non date troppa importanza ai social

I social guidano ormai molti aspetti della nostra vita, certamente influenzano la valutazione che facciamo delle persone e va benissimo, ma non esagerate, ciascuno di noi sui social recita una parte, chi più chi meno, quindi per valutare davvero una persona parlateci. I social media sono meravigliosi ma non sono tutto, è bene ricordarlo sempre. Tra i buoni propositi social 2019 questo è quello fondamentale.


10 buoni propositi social per il 2019 - Ultima modifica: 2019-01-02T15:53:04+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Skin Fujitsu

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!