Serially, la piattaforma streaming gratuita per le serie tv

Un nuovo servizio streaming si aggiunge al già variegato panorama di offerte online.

Si tratta del progetto tutto italiano Serially, una piattaforma completamente dedicata alle serie tv e gratuita. Ebbene sì, gli utenti che vorranno visualizzarne i contenuti non dovranno pagare alcun canone di abbonamento come avviene per Netflix e simili.

Serially, perché è gratuita

Come accadrà per un’altra piattaforma streaming che arriverà in Italia tra qualche giorno e di cui abbiamo già parlato, Pluto TV, la gratuità dei contenuti trasmessi su Serially è garantita dalla presenza della pubblicità. A fronte della visualizzazione di qualche contenuto pubblicitario durante la visione dunque, agli utenti non sarà richiesto il pagamento di alcuna somma di denaro.

Serially, creata da Alessandro Mandelli e Massimo Vimini e realizzata dalla startup iXMedia, è stata presentata ufficialmente lo scorso 14 ottobre. L’idea di non imporre canoni di abbonamento e di compensare con la pubblicità è nata partendo dalla ricerca di 2B Research, in base alla quale il 70% degli utenti sarebbe disposto a visualizzare pubblicità pur di non pagare abbonamenti.

serially

Come funziona

Al momento attuale Serially è usufruibile solo attraverso browser, da computer oppure da smartphone. La registrazione è molto semplice e veloce, bastano indirizzo e-mail e scelta della password. Entro la fine di ottobre 2021 arriveranno anche l’applicazione per iOS e la possibilità di guardare contenuti su AppleTV. A partire dal 10 novembre, invece, la piattaforma streaming sarà disponibile anche con app Android e Android TV. Per SmartTV Samsung, LG e per Amazon Fire TV bisognerà attendere ancora un po’, ossia il corso del 2022.

Sulla propria TV Serially si può guardare con AndroidTV, con AirPlay e dettaglio che interesserà i più, è compatibile anche con Chromecast.

Quali serie tv su Serially?

Passando ai contenuti della piattaforma streaming italiana, attualmente i titoli presenti – tutte serie tv, lo ricordiamo – sono tredici. Si tratta essenzialmente di serie inglesi e spagnole, alcune doppiate anche nella nostra lingua mentre altre solo sottotitolate. Si tratta di titoli non famosi ma comunque di nicchia, che spaziano dal genere comedy a quello fantasy, senza dimenticare l’horror e il drama. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Entro fine anno i titoli dovrebbero arricchirsi, fino ad arrivare al numero di 23 serie tv, e nel futuro il catalogo e senz’altro destinato a crescere.

immagine: serially.it


Serially, la piattaforma streaming gratuita per le serie tv - Ultima modifica: 2021-10-18T09:31:18+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Intelligenza Artificiale

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!