Perché Xiaomi ha deciso di dire stop al marchio “Mi” dei suoi prodotti

A partire dal terzo trimestre del 2021, la serie di prodotti Xiaomi “Mi” verrà rinominata “Xiaomi” unificando la presenza globale del marchio

Dal terzo trimestre del 2021 Xiaomi ha deciso di abbandonare il nome “Mi” per tutta la sua serie di prodotti più importanti. Ci sarà solo Xiaomi per i dispositivi top di gamma e Redmi per quelli economici dedicati ai più giovani. Ma perché questa scelta? E per capire quanto sia stato importante per l’azienda cinese negli ultimi anni basti pensare che il sito Web ufficiale è mi.com.

La serie ‘Mi’ ha visto una crescita impressionante negli ultimi anni, conquistando prima l’Asia e poi tutto il mondo con i suoi prodotti dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. La notizia arriva a sorpresa dopo che a inizio mese Xiaomi è diventato il primo primo produttore di smartphone in Europa, superando Apple e Samsung.

La notizia è stata riportata da XDA-Developers, a cui poi è seguita una nota ufficiale di un portavoce del colosso cinese. Ed a colto tutti non poco di sorpresa. Nel 2011, l’amministratore delegato e co-fondatore di Xiaomi, Lei Jun, aveva spiegato che il nome “Mi” era stato scelto come acronimo di “Mobile Internet” ma anche di “Mission Impossible”, per l’arduo compito che la società aveva in mente di portare a termine presentandosi in un settore così competitivo come quello mobile.

Inoltre, la parola “xiaomi”, secondo la trascrizione del cinese con l’alfabeto romano usando il sistema Hànyǔ Pīnyīn, significa “piccolo chicco di riso”, concetto con il quale Lei Jun ha voluto indicare la partenza da un piccolo inizio prima di arrivare a competere con i potenti.

Marchio “Mi” di Xiaomi, il perché dell’abbandono

Con queste premesse la decisione di Xiaomi ha quindi un suo filo logico. Oggi l’azienda non è più piccola. E l’addio del marchio “Mi” si identificherebbe nel definitivo ingresso del brand cinese nella cerchia dei potenti del mobile.

Il primo dei prodotti Xiaomi a inaugurare la novità del nome potrebbe essere molto probabilmente il Mix 4, presentato in effetti agli inizi di agosto semplicemente come “Xiaomi Mix 4” e che per il momento avrà un lancio solo in Cina. Tuttavia, nel mercato cinese anche la serie Mi 11 è già chiamata in modo più asciutto “Xiaomi 11”.

Del resto con il produttore che si concentra sempre più su vere ammiraglie come Mi 11 Ultra e sfida i migliori telefoni Android nei mercati globali, un cambiamento di marchio consente a Xiaomi di posizionare meglio i suoi prodotti di fascia alta.


Perché Xiaomi ha deciso di dire stop al marchio “Mi” dei suoi prodotti - Ultima modifica: 2021-08-26T14:26:04+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!