Apple ha annunciato MacOS Mojave alla WWDC 2018, il nuovo sistema operativo per i computer Mac, con tante novità a partire dall’atteso Dark Mode, una maggiore integrazione con iOS e l’ampio utilizzi dell’intelligenza artificiale.

macOS Mojave novità

MacOS Mojave le novità principali

Le nuove funzioni di MacOS Mojave (ovvero MacOS 10.14) sono ispirate ai professionisti ma progettate per essere alla portata di tutti. In macOS Mojave, la nuova Dark Mode trasforma la Scrivania grazie ad un look innovativo che pone l’attenzione sui contenuti dell’utente. La nuova funzione Stacks organizza le Scrivanie più disordinate impilando automaticamente i file in gruppi ben ordinati. Le app iOS più note, fra cui News, Borsa, Memo vocali e Casa, sono ora disponibili per la prima volta anche su Mac. FaceTime supporta le chiamate di gruppo e il Mac App Store è stato riprogettato con ricchi contenuti editoriali e l’aggiunta di app dai principali sviluppatori, inclusi Microsoft e Adobe.

“Oggi siamo entusiasti di fare un grande balzo in avanti con MacOS”, ha dichiarato il CEO di Apple, Tim Cook.

 

MacOS Mojave novità del nome

Apple, che aveva dato il nome di montagne famose ai precedenti MacOS passa al deserto, dando a MaOS 10.14 il nome di Mojave, un deserto della California, dove crescono i famosi Joshua trees.

MacOS Mojave Dark Mode

La novità più appariscente di MacOS Majave è il dark mode.
Con un’unica impostazione, si possono invertire i colori di tutto il sistema operativo. Anche lo sfondo del Finder, del Calendario o delle Foto è nero, non solo il Dock o la barra dei menu. Apple ha dovuto rifare tutti i pulsanti e gli schemi colorati nel sistema operativo. Se trovi il bianco troppo aggressivo, il dark mode fa per te.

Con la nuova versione di MacOS, lo sfondo e il desktop si adatteranno a seconda dell’ora del giorno, dalla mattina al pomeriggio alla sera. MacOS Mojave presenta, infatti, una nuova Dynamic Desktop che varia in automatico l’immagine della Scrivania in base all’ora del giorno. Gli sviluppatori possono usare l’apposita API per implementare Dark Mode nelle loro app.

macOS Mojave novità

macOS Mojave novità del Dark Mode

MacOS Mojave: Scrivania

Il nuovo MacOS Mojave introduce la funzione Stacks con la quale si possono organizzare le Scrivanie più disordinate impilando automaticamente i file in gruppi ben ordinati basati sul tipo di documento. Gli utenti possono personalizzare le Stacks in base ad altri attributi dei file, per esempio la data o i tag.

MacOS Mojave: Finder

Anche il Finder è stato  aggiornato in MacOS Mojave con una nuova Gallery View che consente agli utenti di scorrere visivamente i file. Il pannello dell’anteprima mostra ora tutti i metadati di un documento, così è più facile gestire interi gruppi di contenuti. Le azioni rapide consentono agli utenti di creare e proteggere tramite password un PDF oppure eseguire azioni Automator personalizzate sui file direttamente dal Finder. Visualizzazione rapida mostra rapidamente un’anteprima full-size dei documenti, così gli utenti potranno ruotare e ritagliare le immagini, annotare PDF e tagliare clip audio e video senza dover aprire l’app corrispondente.

 

MacOS Mojave più integrato con iOS 12

Una delle novità attese era l’integrazione totale di MacOS con iOS, si pensava addirittura ad un unico sistema operativo con che si adattasse ai mac a all’iphone. Non è così ma ci siamo vicini.
In macOS Mojave, le app Apple, fra cui News, Borsa, Memo vocali e Casa, sono ora disponibili anche su Mac.

Negli articoli dell’app News, foto e video appaiono ottimizzati sul display del Mac. Con Casa, gli utenti Mac possono controllare gli accessori HomeKit per gestire varie funzioni come accendere e spegnere le luci o regolare le impostazioni del termostato direttamente dal computer. Con i Memo vocali è facile registrare appunti personali, lezioni, meeting, interviste e spunti per nuovi brani, per poi accedervi da iPhone, iPad o Mac. L’app Borsa mostra news selezionate sui mercati oltre a una lista personalizzata completa di quotazioni e grafici interattivi.
Apple sta espandendo la continuità tra il tuo Mac e iPhone. Ad esempio, in Keynote, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse e aggiungere una foto utilizzando il tuo iPhone. Avvierà l’app fotocamera sul tuo iPhone.

macOS Mojave novità

MacOS Mojave: chiamate di Gruppo FaceTime

Con macOS Mojave le chiamate di Gruppo FaceTime sono disponibili anche su AMc. Le chiamate FaceTime di gruppo consentono di parlare con più persone contemporaneamente. Si possono inoltre aggiungere partecipanti in qualsiasi momento, se la conversazione è ancora attiva, e ci si può unire alla chat usando l’audio o il video da un iPhone, iPad o Mac. E persino partecipare usando l’audio FaceTime dall’Apple Watch.

macOS Mojave novità

Con MacOS Mojave arriva il Nuovo Mac App Store

In macOS Mojave, il Mac App Store ha un look nuovo e contenuti editoriali che rendono ancora più facile trovare le app. Il nuovo design mette in evidenza le app nuove e aggiornate nella scheda Discover, mentre le schede Create, Work, Play e Develop aiutano gli utenti a trovare app per uno scopo o progetto specifico. Numerose app dei più importanti sviluppatori saranno presto disponibili sul Mac App Store, fra cui Microsoft Office, Adobe Lightroom CC e tante altre. Insomma Apple dà nuova vitalità, anche grazie al contributo di aziende come Microsoft al’App Store per Mac che è sempre stato più debole e meno ricco rispetto a quello per iOS.

macOS Mojave novità

MacOS Mojave Sicurezza e privacy

Nel nuovo Safari, arriva la funzione Intelligent Tracking Prevention che aiuta a impedire ai pulsanti “Mi piace” o “Condividi” dei social media e ai widget di tracciare gli utenti senza la loro autorizzazione. Safari avviserà l’utente su quali dati si appresta a condividere cliccando il pulsante “mi piace”, rendendo più consapevoli le persone delle conseguenze, a livello di privacy, delle loro semplici azioni sul web. Si potrebbe dire che così Safari diventa un Browseranti-facebook

Safari condivide inoltre informazioni di sistema semplificate quando gli utenti navigano sul web: in questo modo non vengono tracciati in base alla loro configurazione di sistema. Safari crea, compila e memorizza in automatico password forti quando gli utenti creano nuovi account online e contrassegna le password riutilizzate così gli utenti possono cambiarle. I nuovi livelli di protezione dei dati richiedono alle app di ottenere l’autorizzazione dell’utente prima di usare la videocamera e il microfono del Mac o di accedere a dati personali come la cronologia di Mail e il database dei messaggi.

MacOS Mojave per sviluppatori

MacOS Mojave rappresenta il primo vero passo per l’integrazione di MacOS e iOS.
Le app News, Borsa, Memo vocali e Casa sono ora disponibili su Mac grazie ai framework iOS adattati per macOS. A partire dalla fine del 2019, questi framework aggiuntivi consentiranno agli sviluppatori di trasferire facilmente le loro app iOS su macOS, offrendo loro nuove opportunità e dando vita ad ancora più app per gli utenti Mac. 

MacOS Mojave altre novità
• Gli screenshot offrono nuovi controlli on-screen per accedere facilmente a tutte le opzioni e nuove capacità di registrazione video.

• Continuity Camera consente agli utenti Mac di scattare una foto o acquisire un documento nelle vicinanze con il loro iPhone o iPad e visualizzarlo all’istante sul Mac.

• Gli strumenti di modifica sono ora integrati in Finder, Visualizzazione rapida e screenshot, così è ancora più rapido ed efficiente aggiungere commenti ai contenuti e condividerli con altre persone.

MacOS Mojave download

L’anteprima per sviluppatori di macOS Mojave è disponibile da oggi per gli iscritti all’Apple Developer Program su developer.apple.com, mentre una versione beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac a fine giugno su beta.apple.com. macOS Mojave sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito per i Mac introdotti a metà 2012 o successivamente, oltre che per i modelli di Mac Pro del 2010 e del 2012 con schede grafiche compatibili con Metal raccomandate.

Apple iOS 12: le caratteristiche del nuovo sistema operativo

 

Apple WWDC 2018: tutte le novità presentate

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!