Ufficiale il nuovo “sosia” di iPhone X con sistema operativo Android: Asus propone il suo nuovo ZenFone 5 con un’estetica molto simile a quella scelta da Apple per il suo smartphone.

Asus ZenFone 5

Fonte: GSMArena.com

Non è una novità: da anni Apple indica gli standard da seguire per i nuovi smartphone lanciati sul mercato, e dopo esser stata la prima a presentare al mondo un dispositivo come il “telefono intelligente”, oggi detta legge per quanto riguarda i canoni estetici dei device.
Al Mobile World Congress di Barcellona è stato presentato da un noto brand del settore uno smartphone Android che ricorda iPhone X: scopriamo nel dettaglio Asus ZenFone 5.

L’aspetto di un iPhone X

No, non è un iPhone, ma il nuovo prodotto di punta di Asus vi assomiglia tantissimo, merito di un display all screen che copre circa il 90% della superficie dello schermo, ma soprattutto della tacca caratteristica degli ultimi iPhone X.
Altrimenti conosciuta come “notch”, quella piccola rientranza del display è nota a tutti per aver rivoluzionato l’aspetto degli iPhone nell’edizione del decimo anniversario.
Asus ammette candida di aver tratto ispirazione da iPhone X, ma per un motivo molto semplice: se si vuole un display a tutto schermo, ma non si vuole – o non si può – implementare un display curvo come l’Infinity Display di Samsung Galaxy S9, evidentemente la scelta non resta che ridurre al minimo le cornici superiore ed inferiore.

Nella parte alta del display, dunque, una linguetta nera custodisce la capsula dell’auricolare di Asus ZenFone 5 e il sensore della fotocamera anteriore, presentandosi, però, più piccola rispetto a quella di iPhone X – che in effetti cela molti più sensori.

Il risultato è un’estetica pulita, ampia, e gradevole e, sebbene in questo caso la barra delle notifiche viene spezzata dalla presenza della notch, regala comunque un’eleganza al dispositivo di non poco conto, insieme alla scocca in alluminio e al rivestimento in vetro del device.

Il cuore pulsante di Asus ZenFone 5

Oltre ad un guscio piacevole alla vista, Asus ZenFone 5 monta un comparto hardware di ultima generazione, con:

  • Display da 6.2 pollici FHD+ da 18.5:9 e densità 402 ppi;
  • Processore octacore Qualcomm Snapdragon 636 con frequenza da 1.8 Ghz;
  • GPU Adreno 509;
  • Memoria RAM da 4 o 6 GB;
  • Memoria interna da 64 GB espandibile via microSD;
  • Doppia fotocamera posteriore con sensore SONY da 12 megapixel ad apertura f/1.8 + 8 megapixel grandangolare a 120°;
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel con apertura f/2.0;
  • Lettore di impronte digitali;
  • Batteria da 3300 mAh;
  • Sistema operativo Android 8.0.

L’intelligenza artificiale in Asus ZenFone 5

Anche questo terminale proposto durante la fiera catalana presenta applicazioni di intelligenza artificiale, in particolare per quanto riguarda:

  1. La fotocamera;
  2. La ricarica;
  3. Le performance del telefono.

In particolare, anche la fotocamera di Asus ZenFone 5 è in grado di riconoscere fino a 16 diversi scenari e di regolare di conseguenza il sensore per scatti unici. In più, apprende le preferenze di personalizzazioni anche dall’uso dell’utente, come ad esempio il filtro più usato.
Inoltre, Asus ZenFone 5 capisce quali sono le abitudini del possessore, intuendo quando sta dormendo di notte e attivando una sorta di modalità stand-by per preservare l’autonomia della batteria. E se lo smartphone è collegato al caricabatterie, l’intero processo di ricarica viene ottimizzato durante tutta la notte per evitare sovraccarichi.

Infine, con Asus AI Boost, il telefono entra in una modalità intelligente che garantisce alte performance del cellulare in arrivo per il mese Aprile.

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!