Galaxy Note 10: cosa aspettarsi dal prossimo phablet Samsung

Samsung si prepara alla seconda grande presentazione dell’anno: tutti i rumors su come potrebbe essere il nuovo Galaxy Note 10.

A poco meno di un mese dal debutto ufficiale, tante voci di corridoio avvolgono quello che sarà il prossimo phablet della grande casa sudcoreana: tutto ciò che sappiamo sul Galaxy Note 10.

 

Samsung Galaxy Note 10 e Galaxy Note 10+: caratteristiche e prezzo

Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

Mancano poche settimane all’atteso Unpacked Event estivo, la tradizionale conferenza stampa durante la quale Samsung è solita, ormai da qualche anno, annunciare in anticipo il nuovo modello della sua linea Note.

Per quanto ci troviamo ancora nell’ambito delle indiscrezioni, da prendere con la dovuta cautela, speculazioni da più parti si trovano d’accordo su alcuni dettagli caratteristici del phablet di Samsung: ecco come potrebbe essere il nuovo Galaxy Note 10.

Più versioni del phablet

Innanzitutto, tra le speculazioni più diffuse degli ultimi tempi tiene banco quella che vedrebbe più versioni del Samsung Galaxy Note 10, che si distinguono per:

Advertising
  • Dimensioni;
  • Connettività.

A quanto pare, per la prima volta dalla nascita della sua gamma Note nel 2011, Samsung ha in serbo il lancio di due tipologie di phablet, con formati differenti e relative specifiche tecniche diverse.
Sembra infatti che il prossimo mese saranno annunciati due dispositivi: un Galaxy Note standard, e uno con dimensioni ancor più generose, per assicurare un’esperienza utente di alto livello.

Stando a questi rumors, i display dei due Galaxy Note 10 dovrebbero misurare rispettivamente 6.4 pollici e 6.7 pollici, mentre altre scuole di pensiero fissano le diagonali a 6.3 pollici e 6.8 pollici.

Se tutto ciò dovesse confermarsi, presto potremo ritrovarci di fronte a un nuovo Galaxy Note 10 e ad un Galaxy Note 10 Plus (o Pro).

Galaxy Note 10 5G

L’ulteriore differenza tra i modelli, ipoteticamente confermata anche dalla circolazione di diverse sigle interne all’azienda, starebbe anche nelle varianti 5G di entrambe le versioni, per un totale di quattro diversi Galaxy Note 10 su cui poter mettere le mani da fine agosto.

Aspetto rinnovato e design impeccabile

Una volta affrontato uno dei più succulenti rumors, è tempo di soffermarsi sull’aspetto che dovrebbe presentare il Galaxy Note 10.
OnLeaks ha realizzato alcuni render sulla base delle informazioni trapelate fino a questo momento, e il risultato rivela che i nuovi Samsung Galaxy Note dovrebbero presentare un’estetica ancora pulita ed elegante.

Nella parte anteriore del device non dovrebbero esserci ostacoli di sorta, tranne che per quello che rappresenta il cosiddetto hole-puch, vale a dire il foro che ospita la selfie-camera dei dispositivi moderni. La novità, però, sarebbe tutta nella collocazione: non più un Infinity-O con un foro in un angolo del display, ma posizionato stavolta proprio nel centro della parte superiore dello schermo.

Galaxy Note 10

Nessuna capsula auricolare dovrebbe essere visibile, dal momento che Samsung potrebbe adottare la già annunciata tecnologia “Sound-on-Display”, che propaga l’audio senza necessità di ricorrere al tradizionale auricolare.

In molti sostengono che il prossimo Galaxy Note 10 sarà caratterizzato dall’assenza di qualsiasi tasto fisico, con la possibilità di interagire con lo smartphone solo attraverso diverse combinazioni di gesture. Un’ipotesi questa di difficile realizzazione, soprattutto su un modello di punta destinato al business. In realtà, i tasti laterali dovrebbero mantenere la loro posizione, ma a sparire dalla cover posteriore potrebbe essere il lettore per le impronte digitali, sistemato questa volta al di sotto del display.

Il nuovo phablet coreano dovrebbe ricalcare le orme di Galaxy Note 9, presentando bordi ricurvi con cornici sempre più sottili, mentre nel retro un ulteriore cambiamento potrebbe interessare la disposizione delle fotocamere principali.

Fotocamere posteriori

Secondo le indiscrezioni, non dovrebbero esserci grosse novità dal punto di vista dei sensori fotografici, nonostante qualcuno azzardi l’adozione di fotocamere a lenti periscopiche come nel caso di Huawei P30 Pro.

Questa volta, però, il comparto fotografico potrebbe essere disposto in maniera verticale, con obiettivi da:

  1. 12 megapixel standard;
  2. 12 megapixel teleobiettivo;
  3. 16 megapixel ultrawide.

Più che fotocamere periscopiche, sembrerebbe più verosimile l’introduzione di una quarta fotocamera per la versione più potente Galaxy Note 10+, costituita da un sensore Time of Flight per rilevare la profondità tra soggetti, e regalare tridimensionalità alle foto.

Probabili specifiche tecniche

Dal versante della sicurezza, Galaxy Note 10 dovrebbe essere dotato di scanner dell’iride e della capacità di effettuare il riconoscimento facciale, oltre al già menzionato lettore per le impronte digitali under display.

Grande attesa anche per la nuova S-Pen che, come di consueto, dovrebbe ricevere interessanti aggiornamenti da parte di Samsung. Dal momento che è spesso trapelato il nome in codice Da Vinci, in riferimento al Galaxy Note 10, in molti si aspettano un’evoluzione dedicata ancora ai creativi, con nuove funzioni per il disegno sullo schermo del grande phablet.

La scheda tecnica di Samsung Galaxy Note 10 dovrebbe essere caratterizzata dunque da:

  • Display da 6.4” e 6.7” (oppure 6.3” e 6.8”);
  • Processore Qualcomm Snapdragon 855 o Exynos 9825;
  • Memoria Ram di 12 GB;
  • Fotocamere posteriori da 12 megapixel + 12 megapixel + 16 megapixel alle quali si aggiunge la ToF nel modello più avanzato;
  • Versione con supporto alle reti 5G;
  • Lettore sotto al display;
  • Batteria da 4000 mAh o 4500 mAh;
  • Sistema operativo Android 9.

Secondo alcuni rumors, il phablet Samsung di questo 2019 potrebbe mancare del jack da 3.5 millimetri per le cuffie.

Funzioni e capacità di Galaxy Note 10

Che il prossimo Galaxy Note arriverà con un parco applicazioni completo e dedicato possiamo immaginarlo data la tradizione dei modelli degli anni passati. Ma anche se ancora non conosciamo quali saranno le funzionalità aggiuntive che Samsung sta riservando ai futuri fruitori del nuovo Galaxy Note, sappiamo che saranno molto orientate alla produttività.

Ne è una conferma il primo video teaser pubblicato dal brand sull’account Twitter di Samsung Indonesia, che riassume le potenzialità del Galaxy Note 10 nella versatilità e multifunzionalità del device.

Prezzo Galaxy Note 10 e data

Non si hanno ancora informazioni ufficiali sul prezzo, ma considerando che si tratta del device più costoso della galassia Samsung, e che lo scorso anno il Galaxy Note 9 arrivava sul mercato con un prezzo di listino a partire da 1029 euro per la versione da 128 GB, di certo quest’anno l’asticella dei costi potrebbe anche alzarsi di qualche tacca, soprattutto per quanto riguarda le versioni 5G.

L’appuntamento da segnare in agenda è previsto per il 7 agosto, con l’Unpacked Event che avrà luogo a New York, e che porterà finalmente alla luce la nuova generazione dei Galaxy Note di Samsung.


Galaxy Note 10: cosa aspettarsi dal prossimo phablet Samsung - Ultima modifica: 2019-07-11T07:13:03+00:00 da Maria Grazia Tecchia

Giornalista, blogger e content editor. Ha realizzato il sogno di coniugare le sue due più grandi passioni: la scrittura e la tecnologia. Esperta di comunicazione online, da anni realizza articoli per il web occupandosi della tecnologia a più livelli.

Zyxel Channel HUB

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!