Nel 2022 si potrà soggiornare in un Hotel nello spazio alla modica cifra di 647.1039 euro a notte: la Aurora Station verrà lanciata nel 2021 e accoglierà i primi ricchi turisti nel 2022. Il soggiorno minimo è di 12 giorni e la cifra totale della vacanza spaziale sarà di 9,5 milioni di dollari, pari 7,7 milioni di euro.
Si può già oggi prenotare la vacanza spaziale versando 80.000 dollari (65.391,55 euro) di caparra.

Com’è l’ hotel nello spazio Aurora Station

Aurora Station è un progetto della società Orion Span e viene definito “Il primo Hotel di lusso nello spazio”.
L’hotel nello spazio ospiterà sei persone alla volta, di cui due membri dell’equipaggio e quattro turisti spaziali. I viaggiatori spaziali potranno godere di un’esperienza  unica, come un vero astronauta. Il viaggio sarà di 12 giorni, e i costi sono a partire da $ 9,5 milioni a persona.

La Aurora Station avrà uno spazio interno di circa 10 metri per 4, allestito come un jet di lusso.

Hotel nello spazio Aurora Station

 

Come sarà il soggiorno turistico nello spazio

Hotel nello spazio Aurora Station

Ecco come saranno alloggiati i turisti presso l’ Hotel nello spazio Aurora Station

Secondo Orion Span “durante la loro permanenza sulla stazione di Aurora, i viaggiatori apprezzeranno l’ebbrezza della gravità zero e voleranno liberamente in tutta la stazione di Aurora, guarderanno l’aurora boreale attraverso le numerose finestre, sorvoleranno la loro città natale, parteciperanno a esperimenti di ricerca in orbita (che potranno poi portare a casa con loro, come il migliore souvenir). I turisti spaziali potranno rimanere in contatto o parlare in diretta streaming con i loro cari a casa tramite l’accesso a Internet wireless ad alta velocità”. State tranquilli quindi, il Wi-Fi c’è.

La Stazione Aurora, questo primo hotel nello spazio, sorvolerà la Terra all’altezza di 200 miglia (322 km), in quella che si chiama Low Earth Orbit, o LEO. L’hotel spaziale orbiterà attorno alla Terra ogni 90 minuti, il che significa che a bordo vedranno una media di 16 albe e tramonti ogni 24 ore.

Cosa devono fare i turisti spaziali per soggiornare nello spazio

Cosa devono fare le persone che vogliono realizzare il proprio sogno e soggiornare nel primo Hotel nello spazio ?
Pagare innanzitutto, intanto 80.000 dollari per la prenotazione e per poi saldare i 9,5 milioni di dollari. Se volete già fare la prenotazione questo è il LINK.

Poi gli aspiranti turisti dello spazio devono anche seguire un corso.
Normalmente l’addestramento per andare nello spazio dura 24 mesi, ma Orion Span, come dice Frank Bunger, chief executive officer e fondatore di Orion Span: “ha preso quello che è storicamente un percorso di addestramento di 24 mesi per preparare i viaggiatori a visitare una stazione spaziale e lo ha semplificato, accorciandolo a tre mesi. Il nostro obiettivo è rendere lo spazio accessibile a tutti“.
Quindi prima del decollo, coloro che si recheranno su Aurora Station riceveranno una certificazione Orion Span Astronaut di tre mesi (OSAC). La prima fase del programma di certificazione viene eseguita online: “rendendo più facile che mai viaggiare nello spazio” dice Orion Span.

La parte successiva sarà completata di persona presso lo stabilimento di formazione di Orion Span a Houston, in Texas. La certificazione finale verrà completata durante il soggiorno su Aurora Station.

Aurora Station non solo un Hotel nello Spazio

“La stazione Aurora è incredibilmente versatile e ha molteplici usi oltre ad essere un Hotel nello spazio” – ha aggiunto Bunger. “Offriremo voli charter spaziali alle agenzie spaziali che stanno cercando di portare persone nello spazio ad una frazione del costo attuale – e pagheremo solo per quello che usano (una sorta di space-on-demand ndr). Supporteremo la ricerca a gravità zero, così come la produzione di oggetti nello spazio. L’architettura della Stazione Spaziale Aurora è pensata in maniera modulare in modo tale da poter aggiungere facilmente nuovi elementi, consentendoci di crescere con la domanda di mercato come una città che cresce verso il cielo sulla Terra”.

Hotel nello spazio Aurora Station

Dall’Hotel nello spazio ai condomini spaziali

Frank Bunger si spinge anche più in là, non solo vuole creare un Hotel nello spazio, ma anche condomini nello spazio, forse in multiproprietà, chissà. “In seguito – dice Frank Bunger – venderemo moduli dedicati: i primi condomini al mondo nello spazio. I futuri proprietari di Aurora potranno vivere, visitare o sublocare il loro spazio nel condominio: questa è una frontiera entusiasmante e Orion Span è orgogliosa di aprire la strada”.

I voli turistici spaziali

Orion Span non è la prima ad offrire voli spaziali per persone benestanti. Già un certo numero di ricchi viaggiatori è volato sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) con il programma spaziale russo – che ha recentemente annunciato anche l’intenzione di aprire un “hotel spaziale” nel 2022.
Dennis Tito, un uomo d’affari americano, è stato il primo ad acquistare un “soggiorno spaziale” nel 2001, visitando l’ISS e pagando $ 20 milioni di dollari. Poi ne sono arrivati altri come l’imprenditore del software Mark Shuttleworth e dalla prima donna turista nello spazio: Anousheh Ansari cofondatrice di Prodea Systems e Charles Simonyi, ex dirigente di Microsoft, ha visitato la stazione spaziale ISSdue volte.

Altri viaggi nello spazio per turisti

L’anno scorso, il fondatore di SpaceX, Elon Musk, ha detto che la sua compagnia ha in programma di inviare due cittadini privati, due turisti, ​​in un viaggio intorno alla luna. La coppia ha già pagato un “deposito significativo”.

Jeff Bezos di Amazon e l’imprenditore della Virgin, Richard Branson mirano a regalare ai turisti brevi tragitti nello spazio, a circa 60 miglia sopra la Terra. Il giro sull’aereo Virgin Galactic costa 250.000 dollari

 

Aurora Station: un Hotel nello spazio, da 647mila euro a notte (minimo 12 notti) ultima modifica: 2018-04-08T09:18:08+00:00 da Francesco Marino
CeBit 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!