Google ha lanciato Android P Beta 2 ora disponibile per il download con le API finali e 157 nuove emoji. Se sei uno sviluppatore, questa è probabilmente la tua terza anteprima di Android P e puoi iniziare a testare le tue app con questa versione scaricando la nuova anteprima da qui.

Leggi la recensione completa di Android 9 Pie

Android P Beta 2 download

Per scaricare l’anteprima per sviluppatori di Android P bisogna andare sul sito Get Android P a questo indirizzo.

Poi Cliccare sul pulsante “Get Started” e seguire le istruzioni, sulla pagina  o qui sotto

Prima di effettuare il download considerate che da questa pagina si può scaricare l’immagine di sistema (system image) di Android P, che si può usare per testare le app.

 

Android P Download SDK

L’anteprima include un SDK aggiornato con immagini di sistema per Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL e l’emulatore Android ufficiale. Se sei già iscritto e hai ricevuto Android P Beta 1 sul tuo dispositivo Pixel, riceverai automaticamente l’aggiornamento alla Android P Beta 2.

Android P Beta 2 download

Android P Beta 2 download già disponibile

Google ha lanciato la prima anteprima per sviluppatori di Android P a marzo e ha atteso fino a maggio per pubblicare la seconda anteprima per sviluppatori Android P alla conferenza per gli sviluppatori “I/O”. La prima anteprima non è stata resa disponibile tramite il programma Android Beta, che consente di accedere alle build di Android precedenti tramite aggiornamenti over-the-air, per sottolineare che è destinata esclusivamente agli sviluppatori e non è destinata all’uso quotidiano o al consumatore.

Android P Beta 2 compatibiltà

Oltre ai dispositivi Pixel di Google, la prima beta Android P è stata resa disponibile per Sony Xperia XZ2, Xiaomi Mi Mix 2S, Nokia 7 Plus, Oppo R15 Pro, Vivo X21, OnePlus 6 ed Essential PH-1. Google afferma che i partner che partecipano al programma Android P Beta aggiorneranno i propri dispositivi “nelle prossime settimane”.

Android P Beta 2 kit caratteristiche

Android P Beta 2 include le API finali (livello API 28), l’SDK ufficiale, le ultime immagini di sistema e gli strumenti di sviluppo aggiornati. Gli sviluppatori possono quindi iniziare a costruire in sicurezza per le funzionalità e le API di Android P già adesso. Per creare con le nuove API, bisogna scaricare l’SDK API 28 ufficiale e gli strumenti di Android Studio 3.1, quindi aggiornare compileSdkVersion e targetSdkVersion del progetto all’API 28.

Android P beta program

Che sia beta o developer preview, si applicano le stesse regole. È uno sguardo alla prossima versione di Android, che viene definita Android P, finché Google non sceglierà un nome che inizia con questa lettera.

Android P Beta 2

Agli sviluppatori viene chiesto di “smanettare” presto con queste build in modo da poter esplorare nuove funzionalità e API per le app, verificare la compatibilità e fornire feedback. I consumatori possono provare anche le nuove funzionalità, tenendo a mente che di beta si tratta.

Android 9 P funzionalità

La prima anteprima per sviluppatori di Android P ha portato un sacco di nuove funzionalità: supporto integrato per i ritagli di visualizzazione (le famose tacche in stile iPhone), un pannello per le impostazioni rapide ottimizzato, un cassetto di notifica con angoli arrotondati, messaggi nelle notifiche, risposte intelligenti nelle notifiche , un’interfaccia utente coerente con l’autenticazione tramite impronte digitali e miglioramenti della privacy per limitare che le app possono fare determinate cose in background.

Android P Beta 2 nuove funzioni

La seconda anteprima per sviluppatori ha poi introdotto la batteria adattiva e le funzioni di luminosità adattiva (grazie a Google DeepMind), le App Actions per prevedere ciò che l’utente farà dopo e le App Slices per l’interfaccia utente di un’applicazione all’interno dei risultati di ricerca dell’app di Google e all’interno di Google Assistant. Esiste anche un’API Biometric Prompt per una finestra di dialogo gestita dal sistema che richiede all’utente qualsiasi tipo supportato di autenticazione biometrica e API multi-camera che consentono di accedere contemporaneamente a streaming da due o più telecamere fisiche.

Android P Beta 2

Oltre alla messa a punto di queste funzionalità e API, la Android P Beta 2 introduce 157 nuove emoji. Google ha voluto evidenziare quelle che si possono vedere in queste immagini: capelli rossi (per entrambi i sessi, cinque tonalità della pelle), il supereroe (per entrambi i sessi, cinque tonalità della pelle), il volto con tre cuori, il bagel al formaggio, la torta, l’aragosta e il lama. Ci sono anche due nuovi modelli di genere neutro: Famiglia e Coppia con il cuore.

Android P Beta 2

Qualunque nuova emoji potrebbe essere ancora riveduta prima del rilascio ufficiale di Android P, ha osservato Google.

Il programma di anteprima di Android P

– Marzo: Anteprima 1 (versione iniziale, alpha)
– Maggio: Anteprima 2 (aggiornamento incrementale, beta)
– Giugno: Anteprima 3 (API finali e SDK ufficiale, Play publishing, beta)
– Giugno: Anteprima 4 (rilascio del candidato per i test)
– Luglio: Anteprima 5 (rilascio del candidato per il test finale)
– Q3: versione finale per AOSP ed ecosistema

Android P Beta 2

Abbiamo quindi altre due anteprime prima dell’ultimo rilascio nel terzo trimestre, quindi non bisogna sorprendersi della plausibile quantità di bug ancora presenti.

Android P Download APK

Nel frattempo, Google sta incoraggiando gli sviluppatori a pubblicare gli aggiornamenti APK compilati o opzionalmente con targeting API 28. Se pubblichi un aggiornamento su Google Play durante l’anteprima, i tuoi utenti possono testare la compatibilità su dispositivi esistenti, inclusi i dispositivi con Android P Beta 2 . Puoi utilizzare la funzione di test beta di Google Play per ottenere feedback precoci da un piccolo gruppo di utenti e quindi eseguire un’implementazione graduale su canali alfa, beta e di produzione.

Android P tutte le nuove funzioni da scoprire

Nuovi gesti Android P ecco come funzionano

 

Come scaricare e installare iOS 12 beta: i passaggi per il download

 

 

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!