Samsung: calano i profitti -60%, ma non è colpa del Galaxy

Il calo dei profitti è dovuto principalmente ai prezzi più bassi dei chip di memoria.

Alcune settimane fa, Samsung aveva avvertito gli investitori che i profitti del primo trimestre sarebbero calati del 60 percento rispetto allo stesso periodo del 2018. Ora il rapporto dettagliato è arrivato e conferma tale proiezione con un utile operativo di $5,4 miliardi che riflette un calo del 23 percento delle entrate nel business dei chip di memoria. Samsung ha anche subito cali più piccoli nelle divisioni mobile e consumer electronics.

calo vendita samsung

Tuttavia, l’azienda afferma che “lo smartphone Galaxy S10 appena lanciato ha registrato vendite importanti”. Accoppiato con la serie midrange A, prevede che la domanda di mercato aumenterà leggermente nel prossimo trimestre, anche se i prezzi scenderanno.

Il Galaxy Fold è ora in ritardo, tuttavia il futuro dei dispositivi pieghevoli è ancora percepito come positivo e potrebbe far aumentare i profitti. Samsung crede ancora che i dispositivi pieghevoli, insieme al Galaxy Note e al 5G aiuteranno a “rafforzare” la sua leadership negli smartphone premium.

Durante l’aggiornamento sui guadagni, in risposta a una domanda, i dirigenti di Samsung hanno dichiarato di aspettarsi di poter annunciare una nuova data di lancio per il Galaxy Fold nelle prossime settimane. Ritengono ancora che troverà un posto come dispositivo premium per i consumatori alla ricerca di un nuovo tipo di esperienza e la convinzione che creerà una nuova categoria di dispositivi non è cambiata.


Samsung: calano i profitti -60%, ma non è colpa del Galaxy - Ultima modifica: 2019-05-02T11:45:58+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente