Instagram Shopping ora si paga direttamente nell’app, arriva il checkout

Non è più necessario fare clic sul link di un sito web del rivenditore, Instagram rende molto più semplice per le persone comprare gli oggetti vedono nel feed.

Sempre più Instagram shopping, ora arriva la nuova funzione checkout per pagare direttamente nell’app, senza andare sul sito del venditore. Quando gli utenti decideranno di acquistare un prodotto da un marchio o rivenditore su Instagram, saranno in grado di pagare il prodotto all’interno dell’app stessa, anziché lasciare Instagram per terminare la transazione sul sito web di un rivenditore. Instagram terrà per sé una percentuale del denaro guadagnato per la vendita per facilitare l’acquisto e collaborerà con PayPal per elaborare i pagamenti.

instagram shopping

Instagram shopping checkout

L’idea è semplice: più pochi sono i passaggi necessari per completare un acquisto, più è probabile che le persone completino il processo d’acquisto.

Adoro fare shopping, ma fa schifo sui dispositivi mobili”, ha affermato Ashley Yuki, l’executive di Instagram che si occupa dello shopping. Tra il saltare da app come Instagram al sito web di un rivenditore, l’inserimento di informazioni su carte di credito e spedizioni, il numero di passaggi necessari per acquistare qualcosa online è troppo ingombrante e gli utenti abbandonano il processo di acquisto per la complessità e la lentezza nel comprare online su mobile.

Questo è ciò che Instagram spera di risolvere con la sua nuova funzionalità di pagamento. Gli utenti avranno la carta di credito e l’indirizzo di spedizione memorizzati nell’app, il che significa che gli acquisti richiederanno pochi tocchi.

Storicamente, Instagram si è accontentata di servire come agente del traffico online quando si tratta di shopping, mostrando prodotti attraverso una funzione che l’azienda chiama “shopping tag”, ma poi li indirizza a un rivenditore che facilita la transazione, ma ora le cose dovrebbero cambiare in fretta.

Il modo di pensare agli acquisti tramite la piattaforma social si è evoluto e lo shopping su Instagram è diventato più presente. Yuki sostiene che 130 milioni di persone guardano i tag dei prodotti ogni mese all’interno dell’app, rispetto a soli 90 milioni di settembre. Lo shopping è semplicemente un’opportunità da non sottovalutare, soprattutto considerando che nessuno ha ancora fatto pienamente breccia nelle opportunità economiche dello shopping mobile; “c’è così tanto potenziale”, ha affermato Yuki.

Instagram Shopping e tassa di vendita

L’azienda tratterrà una piccola quota di ogni transazione, con ciò che definisce una “tassa sulla vendita”. Instagram non dirà quanto ci vorrà, ma anche una piccola “tassa” di questo genere potrebbe apportare grandi benefici alla crescita del business dell’azienda, un buon incentivo, considerando che i ricavi della casa madre Facebook stanno rallentando. Se davvero le persone avessero maggiori probabilità di concludere un acquisto grazie alla nuova funzione di pagamento diretto, la pubblicità sulla piattaforma potrebbe diventare più redditizia per gli inserzionisti, come per la piattaforma.

C’è anche un elemento di vantaggio ulteriore per la piattaforma legato alla questione dei dati: qualsiasi informazione raccolta come parte di una transazione potrebbe essere utilizzata per integrare l’attività pubblicitaria di Facebook, come confermato anche da Yuki. Probabilmente Instagram conosce già quali prodotti stai acquistando online in base alla raccolta di dati di terze parti, ma raccoglierne i dati direttamente nell’app Facebook è ancora più semplice e potenzialmente più prezioso in quanto taglia fuori terze parti.

Alla fine, Yuki vorrebbe che Instagram diventasse di fatto una destinazione per lo shopping: un servizio che porta tutti i marchi e le personalizzazioni che desideri, senza richiedere di scaricare altre app e di navigare tra diversi rivenditori.

Mi fa impazzire il fatto che debba scaricare 10 diverse app di rivenditori e non riesco a vederle tutte incrociate l’una con l’altra come potrei fare in un centro commerciale se fossi in giro”, ha affermato, “ci vuole così tanto tempo, non è divertente”.

Instagram Shopping sarà un’app autonoma?

Instagram ha recentemente iniziato a inserire i prodotti nella sezione “esplora” dell’app, dove gli utenti possono cercare nuove persone e marchi da seguire. The Verge ha anche riferito che Instagram, a quanto pare, sta costruendo un’app autonoma per lo shopping, ma i piani potrebbero cambiare adesso, poiché un aspetto a discapito del progetto originario è che chiedere alle persone di scaricare un’app separata solo per fare acquisti potrebbe vanificare lo scopo.

La nuova funzionalità di checkout funzionerà solo con un gruppo limitato di circa 20 rivenditori e marchi partner per iniziare, tra cui Burberry, Michael Kors, Nike e Warby Parker. La novità sarà resa disponibile agli utenti americani nelle prossime settimane e potrebbe arrivare in Europa a breve.


Instagram Shopping ora si paga direttamente nell’app, arriva il checkout - Ultima modifica: 2019-03-21T08:04:29+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Skin Fujitsu

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!